A24. Rampa Teramo-Cartecchio chiusa solo di notte

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1179

TERAMO. La rampa dello svincolo Teramo-Cartecchio non chiuderà nelle ore diurne, ma solo di notte, per consentire a Strade dei Parchi di procedere ai lavori in programma.

Si comincerà mercoledì, e sarà interessata solo metà carreggiata, mentre l'altra resterà aperta al traffico.
E' questa la decisione che è stata presa questa mattina, nel corso di una riunione che si è svolta presso il Gabinetto del sindaco e alla quale hanno preso parte la Società Strada dei Parchi (ingegner Marco Pelliciardi, direttore dei lavori e Gianfranco Salvatori responsabile del traffico) il questore (Amalia Di Ruocco) e il sindaco Maurizio Brucchi.
L'iniziativa si è resa necessaria dopo che il primo cittadino aveva appreso, venerdì scorso, dell'improvvisa chiusura dello svincolo per 18 giorni consecutivi che avrebbe paralizzato il traffico in entrata a Teramo. Da qui la convocazione urgente dell'incontro di oggi.
Così nella riunione di questa mattina è stato deciso di predisporre un servizio di controllo del traffico da parte della Polizia Stradale, Carabinieri, Polizia Municipale e Provinciale e dalla Protezione Civile, il tutto finalizzato ad impedire che il traffico, in un nodo tanto delicato della circolazione cittadina, possa subire disagi eccessivi.
L'orario di effettiva chiusura della rampa, per i lavori, andrà dalle ore 20.30 fino alle 7.00 del mattino, per garantire la massima di sicurezza, con deviazione dei flussi di traffico sulla SS 80 o Val Vomano, così come avverrà per il traffico pesante.
I lavori – è emerso durante l'incontro – sono improcrastinabili e riguardano la sostituzione dei guard-rail.
Per creare meno disagi la Società dei Parchi ha deciso di accettare la richiesta di limitare il cantiere alle sole notturne, allungando da 18 a 30 i giorni dell'intervento, ma con l'innegabile vantaggio del fatto che durante il giorno sarà possibile percorrere regolarmente la rampa di ingresso a Teramo.
«Voglio ringraziare l'Autostrada dei Parchi e in particolare il direttore generale Igino Laici», ha detto Brucchi, «così come il questore e, fin da ora, tutti i corpi di Polizia che si impegneranno per garantire sicurezza e scorrimento al traffico, e che domani prenderanno parte alla conferenza di servizio in Comune, nel corso della quale saranno adottate tutte le azioni di coordinamento da porre in essere affinché tutti insieme si possa lavorare per creare meno disagi ai cittadini».
12/10/2009 16.23