Wcs Network assumerà 200 persone in call center

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2517

L'AQUILA. Una serie di investimenti sul territorio aquilano della società Wcs Network, specializzata in telecomunicazioni, permetterà l'assunzione di 200 operatori di call center nel giro di poche settimane.


Un'iniziativa inquadrata all'interno di un piano industriale che mira ad incrementare nei prossimi mesi l'organico aziendale fino ad arrivare al risultato di 500 nuovi posti di lavoro.
Il progetto è stato presentato all'Aquila, nella sede dell'Ance, da Massimo Severoni, presidente di Spa Italia, la società di consulenza che ha convogliato sul territorio aquilano diversi investimenti di privati, dando vita ad un progetto descritto come ambizioso.
«Sono lieto e soddisfatto - ha commentato Severoni, ex presidente dell'Aquila Calcio - di poter offrire il mio apporto concreto a questa città provata da quel tragico 6 aprile. Questo progetto, da me fortemente voluto, è frutto di un'attenta ricerca e di un preciso coinvolgimento di investimento privati».
Le operazioni di mediazione sono state coordinate dal giovane promotore finanziario Matteo Gizzi e al commercialista Stefano Miconi.
Il presidente della Wcs Network, Marcello Di Tondo, ha illustrato il progetto che avrà sede nel complesso "Aquila Sviluppo".
«Lavoreremo inizialmente come call center per servizi al cittadino - ha spiegato - sia nel settore sanitario, sia nel comparto sicurezza. Poi, in una seconda fase, possiamo pensare a vari servizi in digitale a servizio della pubblica amministrazione utilizzando la rete WyMax».
La Wsc si occupa anche dell'assistenza dell'operatore di telefonia "3".

03/10/2009 10.22