Vertenza Don Orione approda in consiglio comunale

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1479

PESCARA. La vertenza sull'istituto di riabilitazione Don Orione di Pescara approda in consiglio comunale.



Oggi pomeriggio alle 16 su richiesta dell'opposizione si terra' sulla vicenda un consiglio comunale straordinario.
Alla seduta sono stati invitati il commissario ad acta Gino Redigolo, l'assessore regionale alla sanita' Lanfranco Venturoni, il manager della asl pescarese Claudio D'Amario, i sindacati, il direttore dell'istituto di riabilitazione, i lavoratori, gli utenti e le famiglie.
Il consigliere comunale del Pd Moreno Di Pietrantonio ha sottolineato l'importanza dell'istituto di riabilitazione che conta 150 dipendenti ed assiste circa mille pazienti.
Il consigliere del Pd ha evidenzato che i tagli previsti per l'istituto pescarese pari al 47 per cento mettono a rischio 70 posti di lavoro e l'assistenza ai pazienti.
L'esponente dell'opposizione ha fatto notare che Don Orione risulta, dalle verifiche, essere nel pieno rispetto delle regole in quanto la percentuale di prestazioni inappropriate e' risultata zero, mentre altre strutture riabilitative hanno percentuali di prestazioni inappropriate che vanno dal 15 al 40 per cento.
L'opposizione dunque con un ordine del giorno chiedera' al sindaco e alla giunta di «attivare presso la Regione e il Governo tutte le iniziative atte a risolvere positivamente la vertenza proponendo che la riduzione dei tetti di spesa nell'ambito del piano di rientro della spesa sanitaria sia effettuata sulla base delle percentuali di prestazioni inappropriate erogate, anziche' applicare una percentuale di riduzione per tutte le strutture senza andare a verificare dove ridurre di piu', dove ridurre di meno, dove non bisogna ridurre, dove invece si deve eliminare del tutto».

02/10/2009 8.49