Degrado in Piazza Lanciano. Pd:«Cordoma faccia qualcosa»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

491

MONTESILVANO. Il Capogruppo del Partito Democratico di Montesilvano, Adriano Chiulli, ha presentato una interrogazione urgente al Sindaco nella quale si espone la grave situazione di degrado della Piazza Lanciano.


La piazza che si trova nel quartiere Villa Verrocchio era stata oggetto di un importante intervento di riqualificazione da parte della precedente amministrazione di Centrosinistra.
«I lavori di riqualificazione sono costati al Comune 300.000 euro», ricorda Chiulli, «e sono stati conclusi nel mese luglio 2007, ma oggi la piazza si trova in pessime condizioni con la pavimentazione divelta, l'illuminazione pubblica quasi totalmente non funzionante e con un accesso intercluso in modo difforme dall'originaria previsione».
«Erano stati appositamente posizionati dei pali rimovibili», ricorda Chiulli, «per consentire il passaggio delle autovetture durante funzioni particolari della parrocchia, come ad esempio funerali, matrimoni o per far passare mezzi di soccorso come l'ambulanza, ma questi sono stati cementati e, quindi, non sono più rimovibili nemmeno quando il transito veicolare è praticamente indispensabile».
Il Consigliere Chiulli, pertanto, con l'interrogazione interroga il sindaco di Montesilvano per sapere «se è a conoscenza dello stato di degrado della città così come rappresentato e quali immediati interventi l'Amministrazione Comunale ha programmato al fine di eseguire i necessari lavori di manutenzione di un opera consegnata alla città solo da due anni e che, certamente, non può essere lasciata nelle odierne condizione, che con il passare del tempo andranno sicuramente a peggiorare, vanificando del tutto l'utilità della spesa per la sua riqualificazione che ricade come sempre sull'intera collettività locale».
«Speriamo», commenta il capogruppo del Pd, «che a seguito dell'interrogazione urgente presentata ieri l'amministrazione possa attivarsi per un immediato intervento di manutenzione».


25/09/2009 11.54