Approvato progetto preliminare per viabilità tra Montesilvano e Città S. Angelo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1320

PROVINCIA. Nel corso del Consiglio provinciale di ieri è stato approvato all’unanimità il progetto preliminare per interventi di collegamento tra la variante SS16 e i Comuni di Montesilvano e Città S. Angelo.


Interventi che saranno realizzati grazie allo stanziamento Cipe di 15.813.000 euro e che prevedono principalmente la realizzazione di tre ponti sul Saline, oltre ad altri interventi minori per il miglioramento della viabilità sul lungofiume e l'apertura di uno nuovo tratto stradale da via Togliatti a via Vestina.
La progettazione preliminare, in seguito ad un concorso pubblico, è stata affidata alla ditta Integra srl di Roma, che ha trasmesso alla Provincia gli elaborati richiesti per l'approvazione.
E a proposito del progetto preliminare, la Commissione “Grandi infrastrutture e pianificazione del territorio” presieduta da Graziano Zazzetta, dopo aver esaminato nei dettagli le proposte progettuali, ha proposto una rimodulazione di alcune parti del progetto, che sono state oggetto di un emendamento, anche'esso approvato all'unanimità in Consiglio.
In esso sono richieste alcune modifiche e integrazione, come quella di correggere il tracciato tra via Togliatti e via Vestina, in quanto l'attuale percorso non tiene conto di edifici esistenti e in costruzione; di spostare la realizzazione del ponte dell'Adriatico in asse con la viabilità esistente tra il Palacongressi e la Statale 16, (per non interferire sul realizzando parco fluviale); di rivedere il tracciato tra il depuratore e la via Vestina in modo da prolungarlo nel territorio del comune di Montesilvano parallelamente all'autostrada fino al confine con il comune di Cappelle.
Anche la minoranza ha proposto un proprio emendamento, accolto favorevolmente dall'intero Consiglio.
In esso si stabilisce che la ditta che realizzerà l'opera e che preparerà anche il progetto esecutivo, dovrà prevedere un ulteriore passaggio nella Commissione “Grandi infrastrutture” della Provincia in modo da verificare gli ultimi passaggi prima di procedere con i lavori.
Infine il consigliere di Rifondazione Sandro Di Minco ha avanzato una raccomandazione, fatta propria dal Consiglio: quella di «ricordare ai comuni di Montesilvano e Città S. Angelo di modificare i loro piani regolatori in modo da recepire le modifiche necessarie per il tracciato della variante alla SS 16 lotto 1 bis, ossia il prolungamento della transcollinare che dovrebbe risolvere definitivamente il problema del traffico tra Montesilvano, Città S. Angelo e Silvi».
La variante attraverserà i centri abitati e bisogna recepire le modifiche che permetteranno la realizzazione dell'infrastruttura «che deve rimanere l'obiettivo principale delle amministrazioni locali e della Provincia», ha concluso Di Minco. Anche su questo, tutti d'accordo.

24/09/2009 9.24