Primo giorno di scuola a Pescara, 80 mila euro per nuovi banchi e sedie

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1285

PESCARA. Primo giorno di scuola a Pescara. Gli edifici riaprono dopo un investimento di 80mila euro per l’acquisto di nuovi arredi scolastici.


Il Comune ha acquistato 1.787 nuovi elementi d'arredo, ossia 135 banchi con 135 sedie, 2 cattedre, 3 sedie con braccioli e 6 panche di faggio con schienale destinati alle scuole d'infanzia; 2 cattedre con 2 sedie con braccioli, 605 banchi regolabili-inclinabili e 605 sedie per le scuole elementari; 140 banchi con 140 sedie, 5 cattedre e 5 sedie con braccioli per le scuole medie, oltre a due banchi destinati a due bambini diversamente abili.
«Gli arredi sono stati equamente distribuiti nei vari istituti», assicura l'assessore competente Roberto Renzetti, «sulla base delle esigenze manifestate e delle richieste, arredi che però sicuramente non hanno esaurito la necessità di ammodernare le suppellettili delle scuole cittadine».
In alcuni casi le stesse scuole hanno anche dovuto ricorrere alla ridistribuzione del materiale disponibile nei vari plessi.
E decine sono stati anche gli interventi effettuati dalla nuova amministrazione comunale sul versante della manutenzione di aule, classi ed edifici scolastici. «Il più rilevante senza dubbio – ha sottolineato l'assessore Renzetti – è stato quello che ha interessato la scuola elementare di San Silvestro colle, dove, con l'installazione di un'uscita di sicurezza, siamo riusciti a riportare i bambini nelle aule, bambini che, dopo il sisma del 6 aprile scorso, avevano dovuto concludere l'anno scolastico facendo lezione nell'atrio dell'edificio, proprio per l'assenza delle opportune misure di sicurezza. La stessa scuola è stata completamente ritinteggiata all'interno».
Nella scuola media ‘Foscolo', in via Einaudi, è stata rifatta la canalizzazione di raccolta delle acque meteoriche superficiali e alcuni tratti della fognatura acque nere, sistemata la pavimentazione esterna con rifacimento del marciapiede della palestra, ritinteggiato l'intero edificio compresa la palestra, dove, tra l'altro, sono iniziati alcuni lavori interni con la realizzazione della pavimentazione sportiva galleggiante; infine è stato sostituito il cancello principale carrabile con un impianto scorrevole. Nella scuola media ‘Michetti', in via del Circuito, sono stati ampliati i locali del refettorio, con nuovi impianti elettrici e nuovi infissi e relativa tinteggiatura; realizzata anche una nuova aula con la ridistribuzione degli spazi interni.
Nella scuola ‘Antonelli', in via Virgilio, i locali dell'alloggio del custode sono stati trasformati in aule, tinteggiate tutte le stanze, con alcuni risanamenti strutturali e una verifica della vulnerabilità sismica.
Interventi anche nella scuola media ‘Mazzini', in via Regina Margherita, con la realizzazione del canale di raccolta delle acque piovane esterne, il rifacimento dell'intonaco della palestra e dei bagni, la sostituzione di 20 veneziane rotte; nella elementare di via Rubicone sono stati riparati alcuni elementi strutturali, con rifacimento dell'intonaco nell'aula polivalente e verifica della vulnerabilità sismica, effettuata anche nella elementare di via Sacco.
«Tinteggiate poi – ha proseguito l'assessore Renzetti - le aule della scuola elementare Bosco Cep, in via del Santuario, della scuola materna comunale di Zanni e, su richiesta dell'assessore delegato Guido Cerolini, anche degli asili nido comunali di via Benedetto Croce, via Vespucci, via Rigopiano e via del Santuario. Infine ci siamo preoccupati della manutenzione delle aree verdi esterne agli edifici scolastici con interventi straordinari di potatura. In un mese abbiamo voluto restituire alla città scuole sicure e idonee ad ospitare i nostri ragazzi che domani torneranno sui banchi».

21/09/2009 10.25