Clima, un pescarese a Copenaghen per la conferenza mondiale

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1313

PESCARA. Alla conferenza di dicembre sui cambiamenti climatici la Global Campaign for Climate Action ha nominato tracker italiano per i negoziatori del trattato danese lo studioso Andrea Cinquina


È un giovane pescarese di 30 anni, Andrea Cinquina, il tracker, ovvero l'osservatore che Oxfam International, Greenpeace International, Christian Aid, World Council of Churches, WWF, 350, Avaaz, E3G, Global Humanitarian Forum, Global Call to Action against Poverty, e molte altre Ong di più di trenta paesi, organizzati nella Global Campaign for Climate Action, hanno scelto per il gruppo di negoziazione del Ministero dell'Ambiente italiano durante la conferenza mondiale dei cambiamenti climatici organizzata dall'Onu, che si terrà a Copenaghen dal 7 al 18 dicembre prossimi.
Nell'ambito del progetto intitolato “Adopt-A-Negotiator” (Adotta-un-negoziatore), che consiste nell'affiancare ai negoziatori dei principali paesi e ai loro team un tracker che possa osservare e riportare le fasi e l'andamento dei negoziati che si terranno a Copenaghen, Cinquina, già componente del Comitato Tecnico per la Mobilità e i Trasporti di Pescara 2009 ai XVI Giochi del Mediterraneo, tracker del negoziatore italiano alla Conferenza Onu di Bonn che si è tenuta dall'1al 12 giugno scorsi, nonché una Laurea in Economia Ambientale e un Master Internazionale di due anni in Studi Ambientali e Scienze Sostenibili conseguito all'Università di Lund (Svezia), per il compito che l'attende in Danimarca, ove verrà rivisto anche il Trattato di Kyoto, è stato nominato nel maggio scorso.
«Sono orgoglioso di far parte di progetto internazionale di questa importanza», ha detto Cinquina in procinto di partire per Bangkok, dove dal 28 settembre al 9 ottobre si terrà una conferenza di preparazione agli incontri di Copenaghen.
«Sono orgoglioso di essere stato nominato per l'attualità degli argomenti e per la rilevanza degli argomenti che verranno trattati. Spero – ha aggiunto Cinquina - che con il mio lavoro io possa influire sulle decisioni, di pesare sulla società civile e spero che l'Unione Europea e gli altri Paesi firmino un accordo equo, condiviso e effettivo».
L'andamento della conferenza danese, durante la quale si discuterà di un nuovo accordo sui cambiamenti climatici e in particolare su due obiettivi, che hanno come scadenza il 2020 per il medio termine e il 2050 per il lungo termine, si potrà seguire all'indirizzo internet
www.adoptanegotiator.org , cui si potranno leggere anche i report degli altri trackers, e sul blog della Greensharing , all'indirizzo www.greensharing.org. Quest'ultima è un'associazione no-profit pescarese che si occupa del raggiungimento della sostenibilità, della quale Cinquina è vice presidente.


15/09/2009 10.47