Una strada ecologica a Montesilvano in via Gramsci

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1514

MONTESILVANO. Un nuovo intervento di riqualificazione di via Gramsci in corso già da due giorni. E Chiulli (Pd) richiama il sindaco sulle buche in città.


I lavori di via Gramsci sono stati spiegati e presentati ieri mattina dal sindaco Pasquale Cordoma, dall'assessore ai Lavori pubblici Carlo Tereo de Landerset e dal presidente della Commissione Lavori Pubblici Alfredo Caccamo.
«Per la prima volta», ha annunciato con soddisfazione Cordoma, «a Montesilvano verrà realizzata una strada ecologica disegnata rispettando i criteri ambientali». Dall'attuale doppio senso di marcia la viabilità passerà a senso unico, da est verso ovest.
Gli arredi urbani studiati ex novo comprendono pali d'illuminazione con lampade a Led, a risparmio energetico.
Il manto stradale verrà realizzato con un asfalto consistente in un nuovo prodotto fotocatalitico ecoattivo, capace di ridurre le micropolveri dannose all'inquinamento atmosferico.
Le nuove strisce pedonali sono state concepite in reflex e abbatteranno i costi di manutenzione, visto che hanno la durata di circa sette anni.
Inoltre, si provvederà a realizzare la raccolta delle acque bianche e, nel tratto finale della via, delle acque nere; i marciapiedi disegnati per favorire tutti i portatori di handicap verranno quindi costruiti abbattendo ogni sorta di barriera architettonica.
Su via Gramsci verranno creati dei nuovi parcheggi per favorire i commercianti di via d'Annunzio e ci sarà un percorso interamente in betonelle riservato al passeggio nel centro cittadino.
Il progetto è stato disegnato dallo studio di ingegneria di Guido Carletti e Sandro Germano e dall'architetto Gaetano Parere. La ditta esecutrice, che dovrà riconsegnare i lavori entro il 22 novembre, è la De Fabritiis Rocco di Città Sant'Angelo che si è aggiudicata l'opera per 163.000 euro.
«Una progettazione impegnativa – ha spiegato l'assessore Tereo de Landerset – pensata nei dettagli che verrà realizzata rispettando l'ambiente. I cittadini di questa via hanno subito l'annoso problema del traffico e degli allagamenti, ora avranno una strada studiata a misura d'uomo. Il nostro intento è quello di realizzare delle opere ecologiche simili a queste in tutta la città»

PROBLEMA BUCHE IN CITTA'

E se per via Gramsci ci sarà nuovo lustro il capogruppo del Partito Democratico di Montesilvano, Adriano Chiulli, ha presentato una interrogazione urgente al sindaco per segnalare le «tantissime strade della città il manto stradale è rovinato» e le «innumerevoli buche che costituiscono un grave pericolo per la circolazione sia per i pedoni che per le bici, le moto e le autovetture».
In particolare, nell'interrogazione viene rappresentata la situazione di via Lazio, Via Chieti, Via Marinelli e delle strade limitrofe, nel quartiere Villa Verrocchio, dove negli ultimi giorni sono state posizionate anche delle transenne al centro della carreggiata per evitare il transito su una delle profonde buche ivi esistenti.
«Il problema delle buche per le vie cittadine», commenta Chiulli, «non si limita a qualche via o ad un solo quartiere, ma riguarda la maggior parte delle vie cittadine è costituisce una priorità importante per l'ordinaria manutenzione, compito primario del Comune. Forse è giunto il momento che ci si renda conto che i cittadini aspettano almeno l'ordinaria amministrazione»

11/09/2009 10.33