La Denso acquista azienda toscana e dice no alla cassa integrazione

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1148

SAN SALVO. La Denso rileverà l'azienda toscana "Fond. I.C.", di Barberino del Mugello (Firenze) che produce supporti di pressofusione.


Molto soddisfatto il sindaco di San Salvo, Gabriele Marchese, secondo il quale «in questo modo si va a rafforzare il sito produttivo di San Salvo e si vanno a consolidare le conquiste ottenute con anni di sacrifici volti a risanare l'azienda».
Niente ricorso alla cassa integrazione, frattanto, almeno fino al prossimo mese di dicembre, alla Denso.
Lo ha reso noto ai sindacati la direzione aziendale dello stabilimento che produce componenti per auto nel corso dell'ultimo confronto con i sindacati.
La Denso ha ribadito che, per ciò che concerne l'andamento della produzione a San Salvo, in questo mese di settembre non si farà ricorso all'utilizzo della cassa integrazione guadagni in quanto i livelli produttivi degli apparecchi da realizzare sono uguali a quelli del mese di luglio e questo permetterà anche di ricorrere alle prestazioni di 46 lavoratori "a somministrazione".
«Se le attuali previsioni produttive verranno confermate - si legge in una nota dei sindacati - la Denso non dovrebbe far ricorso alla cassa integrazione per i prossimi mesi di ottobre, novembre e dicembre».

10/09/2009 9.10