Droga, arrestato spacciatore nella ex materna di Rancitelli

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2135

PESCARA. Sabato scorso è stato arrestato dai carabinieri, nel quartiere Rancitelli, Manuel Tardolini, 25 anni di Cappelle sul Tavo. A MONTESILVANO GIOVANE COPPIA DI SPACCIATORI IN MANETTE

I militari stavano controllando da ore la zona e hanno notato un insolito andirivieni di giovani tossicodipendenti nei pressi del cortile annesso alla struttura, oramai in disuso, che un tempo ospitava il “Parco dell'infanzia” di via Tavo.
Insospettiti, sono entrati nella ex scuola materna e, in quella che sarebbe dovuta essere un'aula, hanno sorpreso il giovane, seduto ad un banchetto, in compagnia di due tossicodipendenti.
Uno dei due aveva appena effettuato l'acquisto di un “quartino” di eroina mentre l'altro, era in attesa di ricevere la dose che Tardolini, dopo averla pesata con il bilancino poggiato sul
banchetto, gli stava confezionando.
Il malvivente, a seguito di perquisizione personale, è stato trovato in possesso di ulteriori 30 dosi di eroina confezionate singolarmente, ciascuna del peso di 0,5 grammi; un involucro contenente 28,5 grammi di eroina; un involucro contenente 4 grammi di cocaina; la somma contante di euro 485,00 in banconote di piccolo e medio taglio, probabilmente provento dell'attività illecita.
Le sostanze stupefacenti rinvenute, per un totale di circa 45 grammi di eroina e 4 di cocaina, sono state sottoposte a sequestro.

07/09/2009 10.14

A MONTESILVANO GIOVANE COPPIA DI SPACCIATORI IN MANETTE

MONTESILVANO. Nella tarda serata di ieri i carabinieri di Montesilvano hanno fatto irruzione all'interno di una abitazione e arrestato L.P. di anni 28 e la convivente C.L. di anni 23, entrambi pregiudicati.
Nel corso della perquisizione domiciliare, nella camera da letto dei due giovani, precisamente all'interno di un cassetto del comodino, i carabinieri hanno rinvenuto, pronte per lo smercio illecito, alcune dosi di sostanza stupefacente.
15 grammi di eroina, 3 di marijuana e 1 di hashish, un bilancino elettronico di precisione ed altro materiale idoneo al confezionamento delle singole dosi di droga.
Dopo il sequestro della droga sono scattate le manette ai polsi dei due giovani per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e quindi l'uomo associato al carcere di Pescara mentre la donna a quello di Teramo, a disposizione del pm Anna Rita Mantini.

07/09/2009 14.47