Si getta dal "ponte dei suicidi". La telecamera filma il gesto estremo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

5943

TORTORETO. Aveva 37 anni ed era di Monsampolo del Tronto, provincia di Ascoli Piceno, l'uomo che poco prima delle 10, si è suicidato sull'A/14.

La vittima si è lanciato dal viadotto sul Salinello, nel comune di Tortoreto. Non ci sono dubbi che si sia trattato di suicidio. Da quanto hanno spiegato gli inquirenti, infatti, il ponte é costantemente ripreso dalle telecamere di sorveglianza e nel filmato si vede chiaramente che l'uomo si è buttato.
Ad accorgersi dell'insano gesto sono stati alcuni agenti della Polizia stradale, di pattuglia sul tratto autostradale in questione.
I militari hanno notato una macchina parcheggiata proprio lungo la corsia di emergenza del viadotto e, insospettiti, hanno effettuato i dovuti controlli, scoprendo l'accaduto.
Si tratta così dell'ennesimo suicidio registrato sul ponte, realizzato nei primi anni 70 che, con un altezza massima di 130 metri, e' uno dei più alti d'Europa.
L'ultima volta, a novembre del 2008, ad uccidersi era stato un 34enne della provincia di Ascoli Piceno.
Proprio per contrastare i tanti suicidi dal ponte, nel dicembre del 2007 Forza Italia aveva lanciato un appello a società Autostrade e Provincia di Teramo per recintare il viadotto, noto come "ponte dei suicidi" e, a detta loro, scenografia di almeno una cinquantina di morti.
20/07/2009 15.28