Scippi e evasione, tre arresti nel fine settimana a Pescara

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1279

PESCARA. Tre persone sono state arrestate in flagranza di reato nel fine settimana dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Pescara.


I tre si sono rese responsabili, a vario titolo e in circostanze diverse, dei reati di rapina, furto d'auto ed evasione.
Le manette sono scattate ai polsi di Cristian Clemente, teramano, 27enne, che sabato mattina ha rubato un'auto in via Muzii dopo aver passato alcune ore in spiaggia.
E' stato seguito a piedi da alcuni cittadini che hanno allertato i carabinieri e questi hanno rintracciato l'auto e l'hanno bloccata.
Il secondo arrestato e' Carlo Di Camillo, pescarese di 43 anni, evaso dagli arresti domiciliari a Loreto Aprutino e rintracciato a Pescara dove e' arrivato con una Fiat Panda rubata.
I carabinieri hanno prima individuato l'uomo e poi, su sua indicazione, la macchina. L'ultimo arrestato e' Daniele Del Biondo, pescarese di 22 anni, che ha rubato la borsetta a un'anziana nel centro commerciale Arca di Spoltore dopo aver colpito ripetutamente la vittima.
I carabinieri hanno rintracciato e arrestato il giovane non lontano dal luogo dell'accaduto, nascosto tra le auto del centro commerciale.
La vittima guarirà in 10 giorni.
La refurtiva, interamente recuperata, è stata restituita alla derubata.
Due degli arrestati, assolte le formalità di rito, sono stati trattenuti presso le Camere di sicurezza del Comando Provinciale Carabinieri di Pescara, a disposizione dell'autorità Giudiziaria.
Del Biondo è stato invece associato al carcere di Pescara

20/07/2009 15.27