Alluvione nel Teramano: la giunta delimita le zone dei danni per i risarcimenti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

682


TERAMO. La Giunta regionale, su proposta dell'assessore all'Agricoltura, Mauro Febbo, ha deliberato questa mattina la delimitazione delle zone colpite e la stima dei danni subiti dai comuni interessati dall'alluvione del 19, 20 e 21 aprile scorsi, nel territorio della provincia di Teramo.
La delimitazione delle zone colpite e la stima dei danni subiti dai comuni interessati sono stati curati dalla Direzione regionale dell'Agricoltura.
I danni provocati dall'alluvione riguardano in particolare le seguenti strade interpoderali indicate: Comune di Arsita (TE): Strada interpoderale fiume Fino - Colle Cerri, strada interpoderale Colle Ceci, strada interpoderale per S. Pietro; Comune di Bisenti (Te): strada interpoderale Macellaretti - fiume Fino, strada di collegamento Masseria Degnitti, strada interpoderale Li Pizzicati - Piano del Moro, strada di collegamento San Martino, strada interpoderale Sacarscinetti - Chioviano alto, strada di collegamento Rufiano - fiume Fino, strada interpoderale Poggio delle Rose - Fosso grande; Comune di Cermignano (Te); strada interpoderale azienda agricola Di Giambattista, strada interpoderale Piomba, strada di collegamento Casavino – Feliciocco.
Intanto l'assessore all'Agricoltura ha annunciato che si sta già adoperando presso il Ministero delle Risorse agricole affinché venga adottato il Decreto di declaratoria per l'accesso al Fondo di Solidarietà Nazionale, per l'importo complessivo del danno pari ad 1.078.000 euro.
Entro 45 giorni decorrenti dalla pubblicazione del successivo decreto del Ministero sulla Gazzetta Ufficiale andranno presentate le domande da parte dei sindaci interessati.

15/07/2009 12.10