Orso trovato morto tra Abruzzo e Molise ma nati cinque cuccioli

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1041

PESCASSEROLI. Gli scarsi resti di un giovane orso sono stati rinvenuti ieri da personale del Servizio di Sorveglianza del Parco in località Cerasuolo, in comune di Filignano, al di fuori del perimetro del Parco.

L'animale, che aveva circa 18 mesi, e' stato pressochè completamente consumato da predatori, per cui e' stato possibile recuperarne solo poche parti.
L'esemplare era dotato di una marca auricolare trasmittente, per seguirne i movimenti nell'ambito della ricerca in corso volta a determinare consistenza e distribuzione della popolazione di orso bruno marsicano.
Da alcune settimane, tuttavia, il segnale radio si era perso, per poi entrare di recente nella modalità che indica l'assenza di movimento.
L'esiguità dei resti recuperati, come pure il fatto che la morte è da far risalire a parecchi giorni fa, rende molto problematico accertarne le cause: in ogni caso i resti, che sono stati trasportati presso la sede del Parco di Pescasseroli, verranno sottoposti alle analisi del caso presso l'Istituto Zooprofilattico per l'Abruzzo e il Molise.
Salgono quindi a due gli esemplari di orso rinvenuti morti nel corso dell'anno.
A queste perdite si contrappongono fortunatamente segnali incoraggianti di ripresa della popolazione: dopo l'ottimo numero di cuccioli nati nello scorso anno, almeno dieci, anche i primi avvistamenti di queste settimane testimoniano un buon tasso di riproduzione: sono infatti già stati avvistati cinque cuccioli nati durante l'inverno scorso.
13/07/2009 17.13