Maxi multa a motociclista: guidava senza patente, assicurazione e revisione

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1665

LANCIANO. Era a bordo di una moto, ma in regola non aveva praticamente nulla.

Il mezzo è stato posto a fermo amministrativo e gli sono state elevate numerose sanzioni.
Perché B.M., 35 anni di Lanciano in quelle condizioni non poteva proprio viaggiare: con sé non portava alcun documento di riconoscimento, la polizza assicurativa del motoveicolo risultava scaduta lo scorso anno e mai rinnovata, la data della revisione sul libretto era stata evidentemente contraffatta e anch'essa era scaduta lo scorso anno, il motociclo - a suo dire - sarebbe stato di un amico, mentre dai controlli è risultato intestato ad una donna.
In più l'uomo non aveva la patente, in quanto precedentemente sospesa per guida in stato di ebbrezza.
Intanto, continua l'affondo contro la guida in stato di ebbrezza da parte dei Carabinieri della Radiomobile di Lanciano: altre due patenti ritirate a D.M.G., 19 anni nato in Venezuela, ma residente a Lanciano, e a B.M., 24enne di Atessa.
«L'esponenziale aumento di controlli del tasso di alcolemia, con il conseguente aumento di ritiri di patenti – ha spiegato il tenente Palma Lavecchia, comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Lanciano - ha come nostro fondato obiettivo quello di far fronte al sempre troppo alto numero di incidenti che coinvolgono e vedono spezzate anche tante vite innocenti. Mettersi alla guida dopo aver bevuto, con una spropositata fiducia nelle proprie capacità e con la convinzione che le cose peggiori debbano vedere coinvolti sempre gli altri, e mai noi stessi, è un atto di stupidità che va combattuto. Molto spesso si pensa alla morte quale estremo epilogo dei peggiori incidenti, causati soprattutto dall'incoscienza, ma si tralascia di pensare a quanti restano irrimediabilmente lesi da danni permanenti e che non torneranno, per questo, ad essere più quelli di prima».
Ai giovai, quindi, il tenente Lavecchia lancia l'invito «a prestare sempre maggior attenzione, e a non esitare a rifiutare un passaggio quando si nota che il conducente ha evidentemente alzato un pò il gomito, o ad offrirne uno quando si incontra un conoscente che probabilmente non è in grado di tornare a casa da solo: la vostra vita, la vostra vitalità, dovete saperli preservare, con grande senso di matura responsabilità, perchè valgono più di ogni altra cosa».

AGLI ARRESTI DOMICILIARI PER FURTO, ESCE IN PERMESSO E FINISCE IN CARCERE


LANCIANO. E' stata arrestata sabato scorso una giovane nomade, Anna Tecla Di Campli, in via San Giovanni da Capestrano dopo aver commesso un furto in un negozio di casalinghi.
La donna era già nota per numerosi precedenti che vanno dai furti aggravati all'associazione a delinquere, passando per la truffa e la ricettazione.
Una cliente del negozio aveva avvertito il proprietario di aver chiaramente visto che una delle due nomadi presenti aveva nascosto nella sua borsa alcuni prodotti.
Il proprietario, quindi, ha raggiunto le casse e atteso l'arrivo delle due donne: la prima, più giovane, ha pagato regolarmente quanto aveva all'interno del carrello, mentre l'altra, la Di Campli, ha superato i tornelli e si è avvicinata all'uscita.
A quel punto, il proprietario le ha chiesto se non avesse anche lei qualcosa da pagare, ma la donna ha cominciato ad urlare e riempirlo di improperi.
Mentre l'uomo si è avvicinato al telefono per chiamare i carabinieri, la donna è rientrata all'interno del negozio, superando nuovamente i tornelli, e ha svuotato la borsa di quanto asportato in precedenza.
La donna è stata poi arrestata e si è scoperto che era già agli arresti domiciliari per un precedente furto, compiuto il 2 aprile scorso, e che il 10 giugno aveva ottenuto ad giudice il permesso ad allontanarsi dal proprio domicilio dalle ore 10,00 alle ore 12,00 di ogni giorno feriale per provvedere ai bisogni propri e della famiglia.
E proprio durante questo permesso la donna ha compiuto l'ennesimo furto, che l'ha portata all'ennesimo arresto.

22/06/2009 9.25