Incendi, consegnati ai volontari dispositivi per la battaglia estiva

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

673

AVEZZANO. Oggi la giunta dichiarerà stato di emergenza per pericolosità da rischio incendi


Dopo gli incendi devastanti della scorsa estate la Regione non vuole lasciare niente al caso.
Ben 271 Dispositivi di Protezione Individuale per la lotta agli incendi boschivi sono stati consegnati ad Avezzano, nella sede dell'Interporto.
49 sono (sulle 123 operanti in Abruzzo) le organizzazioni di volontariato di Protezione Civile che hanno partecipato a corsi di secondo livello.
A presiedere la cerimonia di consegna è stato l'assessore alla Protezione Civile, Daniela Stati, che in primo luogo ha voluto ringraziare i volontari della Protezione civile regionale «per i notevoli sforzi ed i sacrifici sopportati, in particolare, in queste settimane post terremoto e per l'impegno e la professionalità che ha fatto e continua a far guadagnare alla Regione Abruzzo gli apprezzamenti del capo della Protezione Civile Guido Bertolaso, del suo staff e dei cittadini assistiti quotidianamente».
«Anche in questo contesto – ha dichiarato la Stati – la programmazione si rivela un aspetto fondamentale così come la formazione dei volontari sul territorio e possiamo dire con orgoglio che si stanno creando le premesse per un ulteriore salto di qualità della nostra Protezione Civile. Per questo, era importante, dopo una adeguata formazione specifica, dotare i volontari di attrezzature e strumenti in assoluta sicurezza».
Il prossimo passo, ha spiegato Stati, sarà quello di munire questi operatori «così validi e preparati» di un'unica divisa sia per ragioni di immagine sia nell'ottica di una migliore organizzazione.
Nel dettaglio, il kit per ciascun volontario comprende una giubba, due pantaloni, una maglia ignifuga, due magliette t-shirt, un sottocasco, un berretto, un paio di stivali AIB, un paio di guanti, un elmetto, una borraccia, un cinturone ed uno zaino.
«Si tratta soprattutto di un investimento sulle persone – ha sottolineato l'assessore Stati – e quindi sui singoli volontari poiché tutti dovranno essere messi nella condizioni di operare al meglio secondo standard di sicurezza riconosciuti a livello nazionale».
L'assessore Stati, che ha elogiato per il loro lavoro, in maniera particolare, il Corpo Forestale dello Stato ed i Vigili del Fuoco, ha anche anticipato che oggi la Giunta regionale approverà con delibera un'apposita convenzione con questi due corpi.
Un provvedimento che consentirà loro di avvalersi di elicotteri regionali per combattere gli incendi ma nella stessa delibera verrà anche dichiarato lo stato di emergenza per pericolosità da rischio incendi dal 15 giugno fino a metà settembre per fare in modo che i volontari possano essere impiegati anche in una “battaglia”, quella contro gli incendi boschivi, che l'assessore Stati ha auspicato rimanga solo un rischio.

15/06/2009 10.24