Di Biase(Pdl):«vergognose le barriere architettoniche al cimitero di Chieti»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

955

CHIETI. Problema barriere architettoniche al cimitero di Chieti per i disabili in carrozzella.



La maggior parte dei loculi, infatti, non è accessibile dalle persone con ridotta capacità motoria e portatori di handicap.
Il problema è stato sollevato nei giorni scorsi da Carla Di Biase, membro del coordinamento cittadino Pdl di Chieti e consigliere della provincia teatina: «mi sono giunte numerose segnalazioni sulla quotidiana difficoltà di fruizione del cimitero da parte di persone in carrozzella. Ho verificato personalmente e ho constatato che è vero. Sono molte le barriere architettoniche ostative alla piena fruizione delle cappelle. Ci sono scalinate con gradini alti ciascuno 30 cm, strade e percorsi ripidissimi e con pendenza fuori normativa, assenza assoluta di pianerottoli di sosta e mancanza di segnaletica verticale per la riconoscibilità dei luoghi e delle fonti di pericolo».
Problema che investe anche i servizi igienici per i disabili: «mancano totalmente. Allo stato attuale non possono essere installati servizi igienici per il semplice fatto che manca una rete fognaria delle acque nere. Questa carenza è ingiustificabile considerando che, intorno, c'è la presenza di una città fortemente urbanizzata nella quale esistono reti tecnologiche per lo smaltimento fognario delle abitazioni esistenti».
«A questo punto chiedo l'intervento di Giuseppe Giampietro, assessore ai servizi cimiteriali» – conclude Carla Di Biase – «che certo non si è distinto per intraprendenza amministrativa, capacità d'azione e spirito d'iniziativa. Questo del cimitero è un fatto grave che lede la dignità di noi cittadini. Il sindaco Ricci quattro anni fa ha vinto le elezioni con la promessa di una città più solidale e con servizi diffusi e vincenti. Oggi siamo spettatori della mancata attuazione di gran parte del suo programma elettorale anche per l'incapacità di tanti componenti della giunta. Tra questi Giuseppe Giampietro per il quale invito il sindaco a rivedere la delega dei servizi cimiteriali».

a.s. 12/06/2009 10.06