Bandita la gara per la realizzazione del centro diurno per disabili a Montorio

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

596

TERAMO. Bandita la gara per l’affidamento con procedura ristretta dei lavori di realizzazione della sede de "Il laboratorio", futuro centro diurno per i disabili a servizio dei Comuni dell'area del Gran Sasso.


Il centro nascerà nell'ex scuola elementare di Villa Brozzi, a Montorio. I lavori (importo 164.402 euro) serviranno a ristrutturare l'edificio e, una volta affidati, dovranno essere completati in poco più di tre mesi.
Il progetto, presentato nei mesi scorsi dall'Assessorato alle Politiche sociali della Provincia, è stato finanziato, su proposta della Prefettura, dal Ministero dell'Interno, dalla Fondazione Tercas, dalla Comunità Montana del Gran Sasso, dal Comune di Montorio e dalla stessa Provincia.
Il Centro, che si sviluppa su una superficie di 220 metri quadrati, si avvarrà anche di attrezzature di laboratorio messe a disposizione dall'I.Ri.Fo.R., l'Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione dell'Unione Italiana Ciechi, e di due pulmini attrezzati per il trasporto dei disabili che saranno forniti dal Comune di Montorio al Vomano e dall'I. Ri.fo.r. Sono previsti laboratori per le attività manuali, spazi per la socializzazione ed attività ricreative e motorie e una piccola sala da destinare a lavori individuali o colloqui e attività di relazione.
Il costo complessivo del progetto è di 244.020 euro, di cui 78.559 euro finanziati dal Ministero.
"Il laboratorio", questo il nome del progetto, si è classificato al 13° posto nella speciale graduatoria stilata dal Ministro dell'Interno per i contributi del fondo UNRRA (un fondo delle Nazioni Unite destinato a finanziare progetti in favore di minori, giovani, emarginati, tossicodipendenti ovvero riguardanti attività di integrazione, specificamente finalizzate alla prevenzione di situazioni e comportamenti a rischio di devianza, abbandono o degrado sociale); un risultato ottenuto per l'alto valore sociale dell'iniziativa.

18/05/2009 15.55