Senegalese arrestato per violenza sessuale

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1359

POPOLI. Nei primi giorni di marzo una ragazza di 18 anni affetta da ritardo mentale si è messa in contatto con un operaio senegalese di 31 anni.


La giovane, sentendo il bisogno di intraprendere rapporti di amicizia, attraverso un numero di telefono pubblicizzato su una rivista di annunci, ha conosciuto l'uomo.
I due hanno mantenuto per qualche giorno un rapporto telefonico poi il senegalese le ha proposto un incontro.
Il pomeriggio del 3 marzo i due si sono incontrati alla periferia di Torre dei Passeri.
L'uomo si è presentato alla guida di una automobile di grossa cilindrata, ha fatto salire la ragazza e l'ha portata in una zona appartata.
Qui, nonostante lei si opponesse, lo sconosciuto, l'avrebbe sottoposta a violenza sessuale.
Dopo l'ha riaccompagnata nei pressi dell'abitazione.
La ragazza ha poi raccontato ai familiari della violenza subita e insieme hanno deciso di sporgere denuncia ai carabinieri.
L'uomo, Abib Khole, operaio del Senegal residente a Giulianova, sposato con un figlio, è stato arrestato sabato scorso.
All'uomo i Carabinieri sono giunti dopo complesse indagini, rese difficoltose anche dal fatto che utilizzava utenze telefoniche intestate ad altre persone.
In questi ultimi tempi aveva anche fatto perdere le sue tracce trasferendosi temporaneamente al nord Italia.
Ma i militari sono riusciti a ricostruire i suoi movimenti e così, sabato sera, al suo rientro in Abruzzo, lo aspettavano alla stazione di Pescara dove è arrivato in treno.
Dunque, per lui si sono aperte le porte del carcere di Pescara, dove si trova a disposizione del Giudice.

18/05/2009 15.04