Inaugurato ieri mattina il nuovo Stadio Adriatico di Pescara

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

5971

Inaugurato ieri mattina il nuovo Stadio Adriatico di Pescara
PESCARA. È stato inaugurato ieri alla presenza delle autorità cittadine e del vicesindaco Camillo D'Angelo lo stadio Adriatico di Pescara in vista dei Giochi del Mediterraneo.

Per la ristrutturazione dell'impianto pescarese, durata circa un anno, il Comitato Pescara 2009 ha stanziato più di dieci milioni di euro.
Una vera inaugurazione in pompa magna con distribuzione di santini e volantini elettorali e il camper elettorale dello stesso vicesindaco –tappezzato di manifesti- parcheggiato davanti l'ingresso principale dello stadio.
Diverse sono le strutture nate nel maquillage dello Stadio Adriatico.
All'interno della Tribuna Adriatica è presente il Main Press Centre, che sarà la casa dei giornalisti durante i Giochi del Mediterraneo. Quest'area, nel complesso occupa novecento metri quadri di superficie, verrà divisa su due livelli.
Lo zero, dedicato alle zone tecniche, ospiterà l'help desk con funzioni di servizio, orari dei collegamenti agli impianti di gara e supporto all'accoglienza dei giornalisti e la sala riunione. Quest'ultima, dotata da due stanze di dieci posti ciascuna, è stata pensata per ospitare le riunione operative durante i Giochi.
La sala delle conferenze, invece, potrà ospitare al suo interno fino a sessanta giornalisti che potranno interagire con tecnici ed atleti.
Il livello uno, dedicato ai servizi accessori, ospiterà l'area assistenza ai giornalisti, la sala stampa attrezzata con 174 postazioni elettrificate e la redazione di Mediterranews, quotidiano dei Giochi prodotto dall'Area Media del Comitato.
Per quanto riguarda lo stadio, il manto erboso è stato completamente risistemato e la pista di atletica dovrebbe offrire gli stessi standard qualitativi eccellenti delle ultime Olimpiadi di Pechino.
Le migliorie riguardano ad ogni modo l'intero stadio.
L'adeguamento strutturale è stato fatto grazie alle fibre di carbonio che fasciano parti in cemento armato aumentandone la resistenza. Sulle facciate in vetro è stata invece posta una protezione per ridurre gli effetti degli agenti atmosferici.
Nella Tribuna Majella, coperta da una struttura in legno lamellare, vi sarà invece una sala stampa da 100 posti, sala Vip, ristoro e interviste. Prevista anche una sala Gos per la Gestione Operativa Sicurezza.
Vi sarà poi un massiccio utilizzo delle energie alternative. Saranno sistemati pannelli solari che permetteranno il riscaldamento dell'acqua per gli spogliatoi ed impianti fotovoltaici per integrazione della fornitura di energia elettrica.
Nonostante l'inaugurazione di domenica mattina i lavori all'interno dell'impianto sportivo pescarese non sono ancora completati. Resta infatti da asfaltare la zona antistante la Curva Nord mentre in Curva Sud sono ancora da impiantare i circa seimila seggiolini.
La ristrutturazione dell'impianto, esteticamente gradevole e d'impatto, non nasconde le perplessità circa la mancanza ad esempio della copertura completa dei posti ed il ritardo dei lavori di maquillage dell'Adriatico.

a.s 11/05/2009 11.47