Tarsu a Roseto: «attenzione alle fasce più deboli»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

640

ROSETO. L’amministrazione comunale, anche per quest’anno, ha scelto di applicare, alle famiglie in condizioni economiche disagiate, una riduzione dell’importo della cartella relativa alla Tassa Rifiuti 2009 per l’abitazione principale.

Si tratta di agevolazioni consistenti che vanno dal 40% per i cittadini pensionati facenti parte di nucleo familiare a sé stante (2 pensionati), o un pensionato con coniuge a carico in età pensionabile, e ancora per il soggetto che abbia all'interno della propria famiglia almeno 3 figli conviventi minori, disoccupati o studenti.
La riduzione invece ammonta al 20% nel caso del pensionato che vive da solo (famiglia mononucleare), mentre per i portatori di handicap grave l'agevolazione è del 50% (si tratta di handicap riconosciuti ai sensi dell'art.3 comma 3, della Legge 5.2.1992, n. 104).
«Al posto di una riduzione generalizzata, ancora una volta l'amministrazione comunale ha scelto di salvaguardare le fasce più deboli della popolazione – spiega il vice sindaco e assessore al bilancio Teresa Ginoble – una scelta che pone particolare attenzione ai nuclei familiari numerosi o in condizioni di difficoltà. A partire dal 2009 - continua il vice sindaco - è stata introdotta la nuova agevolazione del 40% per le famiglie composte da un pensionato con coniuge a carico in età pensionabile, che nell'anno precedente non era prevista».
Le domande per le agevolazioni vanno presentate entro il 1 giugno 2009.
I moduli si possono scaricare dal sito internet www.comune.roseto.te.it o si possono ritirare all'Ufficio URP o all'ufficio tributi.
Riguardo agli avvisi bonari per la Tarsu 2009 recapitati nei giorni scorsi, l'amministrazione comunale sottolinea che le scadenze ivi indicate sono indicative. Infatti le cartelle vere e proprie di pagamento per le rate non pagate sulla base dell'avviso bonario saranno notificate entro l'anno 2010 e non conterranno ne sanzioni ne interessi.
Un ulteriore precisazione riguarda l'accoglimento o meno delle richieste di agevolazione Tarsu pervenute per l'annualità 2008. Entro il mese di giugno 2009 l'Ufficio Tributi comunicherà l'esatto ammontare dell'agevolazione da scomputare dalla tassa relativa al suddetto anno, dopo aver effettuato i dovuti riscontri con la Polizia Municipale.
«Anche se si sono resi necessari tempi abbastanza lunghi per la prima applicazione dell'agevolazione- spiega il vice sindaco - il cittadino non subisce aggravi in quanto per l'anno 2008 non è stata ancora emessa la cartella di pagamento ma solo un avviso bonario».
Anche in questo caso, nella cartella che sarà notificata a breve scadenza gli importi non ancora pagati per la Tarsu 2008, non subiranno aumenti rispetto a quelli indicati nel primo avviso.

07/05/2009 17.03