Filovia. «Buttati altri 50 mila euro per pedane non funzionanti»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1518

Filovia. «Buttati altri 50 mila euro per pedane non funzionanti»
CHIETI. E’ vero che il Comune ha acquistato per 50 mila euro delle pedane da montare sui filobus (che non funzionano) per gli invalidi e non è stato superato il collaudo?


E' questa la domanda che il consigliere dell'opposizione Umberto Di Primio fa al sindaco, lasciando intravedere l'ennesima brutta figura su una delle storie più tormentate della città.
Perché se è vero che l'attivazione della famigerata linea 1 stenta ad arrivare è anche vero che si continuano a spendere soldi. E se alla fine gli acquisti si dimostrano anche sbagliati, di chi è la colpa? Anche perché le pedane sono state «modificate e per questo non più utilizzabili su altri mezzi».
«Quale programmazione è stata fatta per le prove di funzionamento dei filobus e della rete?», domanda ancora il vice presidente del consiglio.
Dopo l'ennesimo arrivo delle Iene di Italia uno l'assessore Febo avrebbe dovuto procedere ad una verifica di funzionamento. Ma non solo «quali risultati sono emersi dalla verifica effettuata qualche settimana fa con la troupe del programma a bordo?»
Non è dato sapere.
Le domande sono infinite e soprattutto la principale è quella che riguarda l'attivazione di questi benedetti mezzi che sembra non arrivare mai.
Ma ormai quella non è più una notizia. E' una barzelletta.

27/04/2009 10.55