Approvato bilancio Sangritana: utile di 2,9 mln

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1079

LANCIANO. Si è chiuso con un utile di 2 milioni e 984mila euro il bilancio di esercizio 2008 della Sangritana, già approvato dal consiglio di amministrazione dell'azienda, vistato dai revisori dei conti e certificato dalla società di certificazione.

Un risultato importante, che supera di oltre un milione di euro quello centrato nel 2007, quando l'utile si attestò a poco meno di un milione e 800mila euro.
«Siamo riusciti a raggiungere questo obiettivo – spiega la presidente della Sangritana Loredana Di Lorenzo – intervenendo principalmente su 2 aspetti: l'aumento del valore della produzione nel trasporto delle merci e la riduzione delle spese per il personale, a partire da straordinari e trasferte, la cui incidenza è diminuita lo scorso anno del 27 per cento. Dal mio insediamento ad oggi, inoltre, i pensionamenti sono stati in tutto 53, a fronte di appena 5 nuove assunzioni che hanno riguardato 3 macchiniste e 2 addetti alle officine».
Nell'ultimo triennio il Valore della Produzione è aumentato fino a 35 milioni e 800mila euro: un dato che indica maggiori percorrenze che, a loro volta, si traducono in un maggior numero di passeggeri e un più elevato volume di merci trasportate, utilizzando un sistema di efficiente e a basso impatto ambientale.
Lo stesso dato può essere letto anche in termini di recupero di efficienza che, sempre nell'ultimo triennio, ha consentito di recuperare la differenza tra il Valore e il Costo della produzione, passata da un meno 2 milioni e 800mila euro del 2006 ad un più 3 milioni e 100mila euro del 2008.
Una performances che ha permesso di recuperare quasi 6 milioni di euro l'anno per potenziare la struttura e migliorare ed implementare il servizio. Nell'ultimo anno la Sangritana ha riconfermato la sua vocazione al trasporto ferroviario: le percorrenze su rotaia sono infatti aumentati di oltre 134mila chilometri, a fronte di una riduzione di quelle su gomma di 110mila chilometri.
E in questa direzione è da leggersi anche la pianificazione degli investimenti in nuovo materiale rotabile: il completamento della procedura di omologazione delle elettromotrici ex Belghe consentirà di immettere a breve in servizio nuovi convogli, analogamente al completamento delle procedure per l'acquisizione di altre 2 elettromotrici nuove Alstom (che si vanno ad aggiungere alle 2 acquistate nel 2007) e al rinnovo dell'opzione per l'acquisto di altre 4 elettromotrici della stessa categoria.
A queste si aggiunge anche l'avvio della procedura per l'acquisto di 3 nuovi locomotori per trasporto misto passeggeri/merci, che attende solo il nulla osta da parte della Regione. Un'esigenza, quest'ultima, legata al potenziamento delle corse per conto delle Ferrovie Nord Milano per il trasporto dei furgoni Ducato della Sevel, che genera un traffico di corse di ben 9 treni settimanali, equivalenti al carico di 162 camion.
L'assemblea dei soci per l'approvazione del bilancio è fissata in prima convocazione per il 27 aprile e in seconda convocazione per il 30.

22/04/2009 16.09