Maroni avrebbe deciso: si rinviano solo le elezioni in provincia dell’Aquila

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1560

ABRUZZO. Ha il sapore della prossima polemica. Il governo avrebbe ormai deciso accogliendo in toto gli orientamenti del Pdl: le elezioni vanno avanti normalmente in tutto l’Abruzzo tranne che nella provincia dell’Aquila. * IL SONDAGGIO: SEI FAVOREVOLE A RIMANDARE LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE IN TUTTO L'ABRUZZO?
ABRUZZO. Ha il sapore della prossima polemica. Il governo avrebbe ormai deciso accogliendo in toto gli orientamenti del Pdl: le elezioni vanno avanti normalmente in tutto l'Abruzzo tranne che nella provincia dell'Aquila.


* IL SONDAGGIO: SEI FAVOREVOLE A RIMANDARE LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE IN TUTTO L'ABRUZZO?
Il ministro degli Interno Roberto Maroni avrebbe espresso il proprio orientamento favorevole a rinviare le elezioni amministrative per i 49 comuni della provincia dell'Aquila.
E' quanto hanno reso noto il presidente di Anci Abruzzo Antonio Centi e la presidente della Provincia dell'Aquila Stefania Pezzopane al termine dei lavori della Conferenza Stato-Città, svoltasi questa mattina al Viminale.
All'incontro hanno preso parte tra gli altri il ministro degli Interni Roberto Maroni, il ministro per le Politiche Comunitarie Andrea Ronchi, il sottosegretario agli Interni Michelino Davico e rappresentanti del territorio abruzzese e delle associazioni dei Comuni, Province e Comunità montane.
Da più parti si era espressa la volontà di poter evitare all'Abruzzo in questo particolare momento una campagna elettorale che di sicuro potrebbe passare in secondo piano.
Rifondazione comunista ha lanciato la proposta che è stata subito respinta dal Pdl e poi a ruota dal Pd.
Intanto i nostri lettori stanno partecipando al sondaggio (sono ancora poche le persone che hanno espresso il loro voto): al momento il 66% vorrebbe un rinvio delle elezioni per l'intera regione.

21/04/2009 12.15


Visualizza ABRUZZO. ELENCO COMUNI TERREMOTATI (decreto Bertolaso)