Ai carabinieri ha detto poco: aveva la bocca "piena" di eroina

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1226



TERAMO. Cercava di parlare il meno possibile perchè in bocca aveva nascosto un involucro termosaldato contenente due grammi di eroina.
Ad essere arrestato, nell'operazione della questura di Teramo ribattezzata "Acqua in bocca" è Vincenzo Caputo, trentenne campano.
La successiva perquisizione a casa ha confermato l'attività di spaccio. Gli agenti della questura hanno infatti trovato dodici dosi di eroina, già pronte in involucri termosaldati, per dodici grammi, nonchè tutto l'occorrente per la preparazione e il confezionamento dello stupefacente a fini di vendita.
Al provvedimento restrittivo di Caputo gli agenti, coadiuvati da unità dei Reparti Prevenzione Crimine di Milano e Potenza aggregati proprio per combattere il crimine diffuso lungo la costa, da Martinsicuro a Giulianova, per la tranquillità di tutti i cittadini teramani e aquilani presenti, si è arrivati a seguito di quattro perquisizioni domiciliari, in altrettanti abitazioni di soggetti 'a rischio' e numerosi controlli di persone su strada.

20/04/2009 15.20