Vasto, ecco gli acordi territoriali sugli affitti concordati

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1655

VASTO. I nuovi accordi territoriali, sugli affitti concordati, depositati presso il Comune di Vasto dai sindacati di categoria Uppi, Unioncasa, Sunia e Sicet sono stati illustrati dall’assessore alle Finanze Domenico Molino.

«I punti qualificanti dell'accordo tra il nostro Comune e le sigle sindacali – ha dichiarato l'assessore Molino – prevedono l'applicazione dell'aliquota Ici al 4 per mille per chi affitta a canone concordato, la riduzione percentuale dei coefficienti di valore degli immobili situati sia nelle zone centrali della città che in quelle residenziali, l'obbligo di sottoporre il contratto alla verifica delle organizzazioni sindacali, ai fini dell'asseverazione per lo sgravio Ici, per i locatori che affittano a canone concordato e, infine, la procedura di conciliazione sia sul contenuto che sull'interpretazione del contratto concordato. Procedura, questa, che dovrà esperirsi con l'assistenza delle organizzazioni sindacali firmatarie dell'accordo».
L'accordo territoriale riguarda le seconde case e si propone i seguenti obiettivi: favorire l'allargamento del mercato agli immobili attualmente sfitti e l'accesso alle locazioni ai settori sociali che attualmente ne sono esclusi; avviare a soluzione il problema degli sfratti per finita locazione, incentivando così la trasformazione degli sfratti in nuovi accordi; ricondurre alla legalità il mercato degli affitti sommersi ed irregolari, calmierare i prezzi di locazione, agevolare le modalità di locazione attraverso il ricorso a contratti-tipo, favorire l'accesso alla locazione da parte di cittadini stranieri, siano essi studenti, lavoratori o nuclei familiari e favorire la riduzione del contenzioso attraverso lo strumento della Commissione di Conciliazione Stragiudiziale.
«Siamo soddisfatti per questo accordo ha aggiunto Molino - che ha validità dal primo aprile, che abbiamo siglato di concerto con le organizzazioni sindacali dal momento che è emersa a tutti la necessità di addivenire ad una diminuzione dei prezzi di affitto per alcune fasce. Noi come Comune ci siamo impegnati a riconoscere anche per questo anno uno sgravio Ici, dal 7 al 4 per mille ma, allo stesso tempo, abbiamo richiesto alle organizzazioni sindacali, un controllo sui contratti al fine di garantire lo sgravio Ici solo ai contratti asseverati dalle stesse».
Gli utenti che decideranno di sottoscrivere, da qui in avanti, i contratti concordati dovranno depositarne copia al Comune di Vasto, con destinazione Ufficio Ici, al fine di consentire un immediato incrocio dei dati.

03/04/2009 12.21