Autovelox di Canzano: multe da annullare senza l’aiuto del Comune

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2184

CANZANO. Il sindaco ed il comandante della Polizia Municipale di Canzano non hanno ritenuto di aderire all’invito formulato dal prefetto Francesco Camerino di trasmettere l’elenco dei verbali elevati.

Camerino ha disposto l'archiviazione delle multe emesse con l'autovelox sito nel Comune di Canzano in quanto per il Codice della Strada non è ammesso nei centri abitati il rilevamento automatico delle violazioni per quanto concerne la velocità.
La decisione del Prefetto arriva dopo i numerosi ricorsi presentati e la protesta degli automobilisti.
Così, adesso, ognuno dovrà provvedere personalmente all'annullamento della propria multa. La Prefettura, infatti, non avendo ricevuto l'elenco richiesto e non disponendo, quindi, degli elementi necessari per procedere all'archiviazione cumulativa (generalità dei trasgressori, numero e data del verbale, infrazione contestata, ecc.), non ha avuto la possibilità di adottare la relativa ordinanza.
Adesso è necessario che gli automobilisti, ai quali sia stato notificato il verbale di contravvenzione per la violazione di superamento dei limiti di velocità, accertata con apparecchiatura fissa fino al 3 marzo 2009 - data in cui è stata ristretta dalla Giunta comunale di Canzano la perimetrazione del centro abitato – presentino ricorso al Giudice di Pace o al Prefetto per richiederne l'archiviazione secondo le consuete modalità.
Nel caso in cui sia stata già versata la somma richiesta, occorre rivolgersi al Comune di Canzano per chiedere che venga restituito quanto indebitamente incassato.

18/03/2009 9.46