Rapina una prostituta, in manette un napoletano

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1175

MONTESILVANO. La scorsa notte i carabinieri di Montesilvano hanno arrestato in flagranza per il reato di rapina e lesioni Luca Cerino, 32enne di Giuliano in Campania, provincia di Napoli.

La vittima era una giovane donna di nazionalità albanese, domiciliata a Montesilvano, incinta di pochi mesi, che saltuariamente si prostituisce sul lungomare .
L'uomo, sulla riviera a bordo della propria autovettura, una Fiat Punto di colore grigio, verso le 23.30 della notte scorsa, ha visto la giovane donna che da poco aveva iniziato a prostituirsi.
Le si è avvicinato e ha tentato di strapparle la borsetta dalle mani. La donna che ha tentato di reagire è stata colpita dall'uomo con dei calci e dei pugni.
Nel frattempo è arrivata una pattuglia dei Carabinieri della Stazione di Loreto Aprutino. L'uomo, alla vista dell'auto dei militari, ha tentato di fuggire con la sua auto senza riuscirci.
La donna nel frattempo è stata soccorsa e trasportata presso l'Ospedale di Pescara dove sono state riscontrate lesioni risultate guaribile in 10 giorni e nessun pericolo per il nascituro.
Cerino è stato arrestato e portato in carcere a disposizione di Giuseppe Bellelli, magistrato di turno.
A carico dell'uomo è stata proposta l'adozione del foglio di via obbligatorio dal Comune di Montesilvano per i prossimi tre anni.

16/03/2009 9.58