A Spoltore «nessun aumento per i cittadini» e 6 posti di lavoro

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

835

SPOLTORE. È stato approvato lunedì 9 marzo 2009 dalla nuova Giunta Ranghelli il Bilancio di previsione 2009.


Un lavoro importante in un momento delicato. Una particolare attenzione è stata riservata alla Pubblica Istruzione ed alla sicurezza delle scuole, alle politiche sociali, con il mantenimento dei livelli essenziali dei servizi sociali.
Durante l'anno saranno effettuati studi in ogni settore, al fine di ottimizzare l'erogazione dei servizi con la relativa diminuzione di alcuni consumi come la fornitura elettrica o il riscaldamento.
Sul funzionamento adeguato della macchina amministrativa e rispetto alla crescente domanda di servizi da parte dei Cittadini, l'Ente ha regolarmente previsto nuove assunzioni: 1 centralinista non vedente, 1 autista part time, 1 istruttore amministrativo; 1 istruttore tecnico; 1 collaboratore amministrativo appartenente alle categorie protette, 2 operai/custodi per il cimitero comunale.
Tutte le figure erano inserite nella programmazione del fabbisogno del personale dell'anno 2008, per far fronte alle cessazioni di servizio che si sono verificate nel biennio 2007-2008.
Per alcune di esse sono già state avviate o completate le procedure selettive, ma non è stata effettuata la relativa assunzione a causa dell'emanazione, nel giugno 2008, del noto “Decreto Brunetta”, che ha reintrodotto il divieto assoluto di assunzioni per gli enti che non rispettano il patto di stabilità nell'esercizio precedente.
«E' stato quindi necessario rinviare le assunzioni all'anno 2009 – ha spiegato il sindaco Ranghelli - dal momento che questo Ente ha rispettato il patto di stabilità nell'esercizio 2008».
12/03/2009 7.46