Venezuela: Piccone, «liberato l'italo-venezuelano Alfonsi»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

756

L’AQUILA. L'abruzzese Pasquale Alfonsi, originario di Camarda (L'Aquila), rapito lo scorso 26 gennaio a Valencia in Venezuela, e' stato liberato questa mattina e sta bene.



Lo rende noto il senatore abruzzese del Pdl Filippo Piccone che ha seguito costantemente la vicenda tramite la Farnesina.
Lo stesso senatore Piccone «ringrazia il ministro degli Esteri, Franco Frattini, l'esperto antisequestri e le autorità venezuelane per il lavoro svolto che ha portato alla liberazione del nostro corregionale».
Pasquale Alfonsi, 48 anni, vive a Valencia con la madre, una vedova di un italiano emigrato in Venezuela e con due fratelli.
Il papà di Pasquale partì per il Venezuela all'età di 18 anni e lì conobbe sua moglie.
L'uomo era stato sequestrato mentre si accingeva a chiudere l'officina di pezzi per ricambio che gestisce a Valencia.
In città – come riportano i quotidiani locali - è diventato sempre più frequente il fenomeno del ‘Sequestro Express' che solitamente si risolve nell'arco di poche ore o qualche giorno.
26/02/2009 13.31