Frane e smottamenti, Verzella (Rc) chiede interventi urgenti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1232

CITTA’ SANT’ANGELO. Giancarlo Verzella, consigliere di Rifondazione Comunista, chiede all’amministrazione provinciale di ripristinare lo stato dei luoghi ed eliminare gli inconvenienti dopo la frane che ha colpito la strada provinciale Marina di Città S. Angelo – Elice.


Lo smottamento si è registrato nel tratto compreso fra l'imbocco di
via Cantine e l'imbocco di contrada S. Giacomo (appena dopo l'accesso
al ristorante Villa Chiara), sul lato sinistro.
La strada, spiega Verzella, presenta «ripetute e notevoli sconnessioni
ed avvallamenti».
Un altro smottamento si è verificato anche lungo la strada
provinciale Lungofino in corrispondenza della sede della ditta Febo
Garden. Nel centro storico, invece, all'inizio di via Dell'Annunziata,
sul lato sinistro direzione mare – monti si è verificata, «tanto tempo
fa, una frana che ha interessato la banchina stradale ed il guard -
rail che risulta divelto e non più rispondente alle necessità per cui
fu posato in opera».
Problemi anche sulla strada provinciale Lungofino, denuncia Verzella,
nel tratto iniziale compreso fra la rotatoria in corrispondenza
dell'autostrada, fino all'incrocio con la strada Provinciale Città S.
Angelo – Cappelle sul Tavo, dove di recente è stata costruita una
rotatoria.
«Lì», sostiene il consigliere, «si sono venute a creare aree di
risulta conseguenti alla dismissione di tratti di strada che oggi sono
totalmente inutilizzate».

24/02/2009 15.34