Scurcola, il comitato si mobilita contro la discarica

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1532

SCURCOLA MARSICANA. Continua l'azione del Comitato contro la realizzazione della Megadiscarica "Trasolero" (Corcumello di Capistrello) tramite l'incontro informativo con i cittadini del comune di Scurcola Marsicana previsto per sabato 21 febbraio alle ore 17 presso la Sala del Suffragio in Piazza Risorgimento.

«E' importante - affermano gli esponenti del Comitato - che si crei una rete civica che vada anche oltre i confini territoriali Marsicani per poter incontrare esperienze che creino nei cittadini il convincimento che quando la società civile si oppone in modo organizzato, con le giuste competenze, usando la rete come mezzo di comunicazione, gli organi informativi e tutti i possibili strumenti legali, allora le battaglie di civiltà si possono vincere».
Così è stato nell'esperienza del Comitato antidiscarica di Bellante–Mosciano (Teramo) che ha bloccato la realizzazione di una discarica sul loro territorio.
Interverranno all'incontro, oltre ovviamente agli esponenti del Comitato Piani Palentini, l'avvocato Lorenzo Sabatini e Marilena Cellini del comitato di Bellante–Mosciano, Elettra di Cristofano responsabile Legambiente Marsica e Massimo De Maio consigliere del Movimento per la Decrescita Felice.
Gli appartenenti al Comitato stanno avversando apertamente il progetto della Segen SpA (società consortile a totale capitale pubblico) di una Megadiscarica (285.000 mq) prevista vicino il centro abitato di Corcumello (comune di Capistrello), a poche centinaia di metri dalle abitazioni e in una zona di grande valore naturalistico, già fortemente penalizzata da altre discariche.
Sono già state presentate 5 osservazioni in sede di Valutazione di Impatto Ambientale e allegate circa 750 firme raccolte in pochi giorni solo nelle piccole frazioni di Corcumello e Cese. Altre 7 osservazioni sono state presentate da Legambiente Abruzzo sulle quali ha relazionato il presidente Angelo di Matteo durante l'incontro informativo dello scorso 18 gennaio a Capistrello, che ha visto una grande partecipazione popolare .
Il Comitato vuole affrontare l'argomento, dando una visione complessiva del problema rifiuti ed esprimendo «sdegno e disapprovazione per una gestione dei rifiuti arcaica e superata, che considera ancora le discariche come l'unico modo possibile per smaltire i rifiuti contro ogni direttiva».


20/02/2009 15.21