Perché la politica non affascina più? La risposta in un convegno

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

890

TERAMO. Una domanda dalla risposta difficile da dare e un convegno per cercare di sciogliere i nodi. “Brutta, sporca e cattiva? Perchè la politica italiana non affascina più”.

Il Comitato Regionale Giovani Imprenditori di Confindustria Abruzzo, presieduto da Fabio Spinosa Pingue, ha organizzato, in collaborazione con i giovani industriali di Confindustria Teramo, l'evento dal titolo "Brutta, sporca e cattiva? Perchè la politica italiana non affascina più", per il prossimo venerdì 20 Febbraio, a partire dalle ore 16:00, presso la sede di Confindustria Teramo in Zona Industriale Sant Atto - zona servizi.
L'iniziativa vuole rappresentare un momento di riflessione che i G.I. abruzzesi ritengono di dover promuovere sul tema della crisi che attraversa la politica italiana, della sua relativa perdita di gradimento e credibilità e sulle ragioni dell'allontanamento dei cittadini dalle Istituzioni.
L'evento, sarà anche l'occasione per presentare il nuovo libro di Francesco Delzìo, ex Direttore nazionale dei G.I. di Confindustria ed ora alto dirigente del gruppo Piaggio, "Politica Ground Zero".
E' prevista la partecipazione di importanti relatori della Politica nazionale ed abruzzese tra cui Carlo Costantini, Paolo Tancredi e Remo Gaspari.
Nel corso dell'evento verrà esposta l'opera d'arte realizzata per l'occasione dall'artista Fabrizio Di Nicola, che si aggiungerà alla costruenda pinacoteca dei Giovani Imprenditori di Confindustria Abruzzo.
All'incontro parteciperanno i vertici del sistema Confindustria a livello regionale e, convocati per l'occasione, il Direttivo Regionale e i quattro Direttivi provinciali dei Giovani Imprenditori delle Territoriali di Confindustria, presieduti da Alessandro Addari di Pescara, Giuseppe Ranalli di Chieti, Mauro Barnabei di Teramo e Alessandra Rossi di L'Aquila.
19/02/2009 12.01