Stadio e Giochi 2009, Teodoro: «tempi lenti per i lavori»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1155

PESCARA. Il gruppo consiliare della Lista Teodoro contesta il comune di Pescara per i tempi di riqualificazione dello stadio Adriatico, che non e' ancora fruibile, ne' alla Pescara calcio ne' ad altre realtà sportive.
«Da tempo - ha spiegato Gianni Teodoro - abbiamo denunciato che i lavori sarebbero andati avanti per mesi e che la struttura non sarebbe stata disponibile. Il Comune ha cercato di smentire le nostre denunce ma oggi sappiamo che avevamo ragione. Lo stadio sarà inaugurato solo per i primi di maggio, per i Giochi del Mediterraneo, ma non sarà aperto per ospitare le partite di calcio della formazione biancazzurra». Quanto alla tribuna «non tutti i posti sono coperti, ma siamo certi che sarà sistemato tutto».
Enzo Imbastaro, presidente della Commissione Consiliare Sport replica a Teodoro e spiega che i tempi lunghi sono dovuti al fatto che i lavori iniziali «sono stati integrati di ulteriori interventi per un ammontare di 4 milioni di euro, per il rifacimento delle due curve e per la sistemazione delle aree interne ed esterne allo Stadio. Lavori suppletivi che hanno richiesto un supplemento ragionevole dei tempi».
Quanto alla riconsegna, Imbastaro sostiene che si «è sempre sottolineato che sarebbe avvenuta a fine marzo inizio aprile, come accadrà, condizioni meteorologiche permettendo. Tutti i lavori inerenti le strutture interessate dai Giochi del Mediterraneo saranno completati entro il 30 aprile e a proposito dell'utilizzo dello Stadio, è già fissato per il 23 e 24 maggio un importantissimo test event dell'impianto, rappresentato dal Top Challenge di atletica».
Imbastaro ha poi ricordato le parole dei giorni scorsi del commissario Pescante che «ha esortato tutti, a prescindere dalla propria appartenenza politica, a non usare i Giochi per schermaglie propagandistiche e sterili occasioni di egocentrismo politico. Noi lo abbiamo fatto sin dall'inizio, considerando che la manifestazione appartiene alla città, alla nostra regione e sarà un'occasione internazionale importante per dimostrare cosa la nostra comunità è in grado di fare».

19/02/2009 10.31