Assolto in Cassazione il giudice anti-crocifisso, Luigi Tosti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1258

ROMA. Arriva in un momento particolare della storia del Paese la definitiva assoluzione per il giudice Luigi Tosti che è al centro di un caso giudiziario singolare: lui non credente si rifiutò di tenere udienza in un’aula nella quale c’era il crocifisso.
ROMA. Arriva in un momento particolare della storia del Paese la definitiva assoluzione per il giudice Luigi Tosti che è al centro di un caso giudiziario singolare: lui non credente si rifiutò di tenere udienza in un'aula nella quale c'era il crocifisso.
Oggi cade l'accusa di omissione di atti d'ufficio contestata al giudice di Camerino.
La sesta sezione penale della Cassazione ha infatti annullato senza rinvio con la formula «perche' il fatto non sussiste» la condanna a 7 mesi di reclusione e un anno di interdizione dai pubblici uffici inflitta al magistrato nel maggio 2007 dalla Corte d'Appello dell'Aquila.
Il sostituto procuratore generale della Suprema Corte, Vincenzo Geraci, aveva stamani in udienza sollecitato l'annullamento con rinvio della sentenza impugnata, sottolineando che in ogni caso la condotta di Tosti «non aveva impedito lo svolgimento delle udienze, poiche' era stato sostituito da un altro giudice». Tosti e' sospeso da qualche anno dalle funzioni ed e' sottoposto anche ad un procedimento disciplinare, ancora pendente al Csm, relativo proprio alle proteste per il crocifisso.
17/02/2009 13.52

[url=http://www.primadanoi.it/search.php?query=luigi+tosti&mid=6&action=showall&andor=exact]TUTTA LA STORIA DEL GIUDICE TOSTI[/url]