Morte del motociclista, arrestato un automobilista

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

3319

CHIETI. Svolta nelle indagini per la morte del motociclista Andrea Norscia. Fondamentale i racconti dei testimoni oculari.
Ieri la polizia stradale di Piano d'Orta, provincia di Pescara ha arrestato a Vacri, su disposizione della Procura, Roberto De Luca, 46enne di Pescara.
L'uomo, per il quale sono stati disposti i domiciliari, deve rispondere di omicidio e tentato omicidio per l'incidente stradale avvenuto sulla variante di Pescara domenica 8 febbraio.
Nello scontro perse la vita Norcia, in sella alla sua Yamaha 600 blu, e rimase ferito Martin Di Febo, entrambi motociclisti.
Fondamentale è stata la ricostruzione fatta dai testimoni che avrebbero assistito a quella scena drammatica.
In base alla loro ricostruzione, infatti, l'indagato avrebbe effettuato con la sua macchina una doppia sterzata mentre si trovava sulla corsia di sorpasso, schiacciando i due motociclisti contro il guardrail, facendo loro perdere il controllo dei mezzi.
I due sono finiti a terra e Norscia e' morto sul colpo mentre l'altro motociclista ha riportato gravi lesioni.
De Luca, a quanto pare, non voleva essere superato dai motociclisti e avrebbe proseguito le manovre per evitare che cio' accadesse per circa un chilometro.
Per questo gli inquirenti ritengono che non si sia trattato di un fatale incidente.
La custodia cautelare e' stata emessa dal gip presso il Tribunale di Pescara, Gabriella Tascone, su richiesta del pm Barbara Del Bono

17/02/2009 9.54