Unione della Marrucina: 987 multe sulle strade per 115mila euro

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1126


ARIELLI. Numerose postazioni di controllo stradale, per 244 ore complessive, durante il 2008, hanno pattugliato le strade dei cinque Comuni dell'Unione della Marrucina, prestando anche 217 ore di servizi autovelox, 320 ore con il telelaser e accertando 727 infrazioni.
E' il lavoro svolto dagli agenti del Corpo della Polizia locale della Marrucina, nove unità al comando del capitano Lorenzo Di Pompo, che accanto alle attività per la sicurezza del territorio offrono ai cittadini tanti servizi utili, come gli accertamenti sanitari, i servizi anagrafici e altre attività relative a infortuni, le denunce di documenti smarriti, le cessioni di fabbricati, il rilascio di permessi di guida ai cittadini che hanno smarrito la patente, il ritrovamento di veicoli rubati. Il capitano Di Pompo risponde, dell'addestramento, della disciplina e dell'impiego tecnico-operativo degli appartenenti al Corpo, al sindaco di Filetto, Nicolino D'Alessandro, il quale nella Giunta dell'Unione ha la delega alla Polizia locale. La sede del Corpo è ad Arielli (Chieti).
Complessivamente sono state 987 le contravvenzioni accertate dalla Polizia locale della Marrucina, per un totale di 185.240 euro, di cui 115.116 euro già incassati.
Di queste, 399 contravvenzioni sono state accertate a Orsogna, 228 ad Arielli, 223 a Canosa Sannita, 91 a Poggiofiorito e 46 a Filetto. In particolare, 239 si riferiscono a divieti di sosta, 118 sono emerse a seguito dei pattugliamenti stradali, 437 con il telelaser e 193 con l'autovelox.
Otto patenti sono state ritirate per il superamento del limite di velocità (di oltre 40 km/h), 25 le carte di circolazione ritirate per omessa revisione, 41 sono state le infrazioni per mancato uso delle cinture di sicurezza. Un extracomunitario, colpito da precedente decreto di espulsione, è stato arrestato.
Una delle attività più interessanti e innovative riguarda la verifica dell'originalità dei documenti (ne sono stati controllati 85, specialmente in possesso di extracomunitari).
Il Comando è dotato, infatti, di due kit completi per la verifica su strada dell'originalità dei documenti. Nel 2008 sono state svolte 48 ore di corso da parte degli operatori per apprendere le tecniche di individuazione dei documenti falsi (patenti, passaporti, carte d'identità, banconote, contratti assicurativi). Il Corpo di Polizia locale dell'Unione dei Comuni della Marrucina ha, tra l'altro, organizzato un corso regionale sul falso documentale, cui hanno partecipato rappresentanti di diversi altri Corpi abruzzesi.
Tutti i servizi indicati sono stati effettuati con un organico ridotto.
«Per contenere le incertezze finanziarie che nel 2008 hanno riguardato gli enti locali dell'Abruzzo», dicono dall'Unione, «la Giunta dell'Unione ha sottoscritto alcune convenzioni per condividere con altri enti il lavoro e il costo del comandante (che fino al 30 giugno reggerà anche la Polizia locale della Comunità montana Aventino-Medio Sangro) e di altri cinque operatori. Le convenzioni degli operatori riguardano, oltre alla Comunità montana Aventino Medio-Sangro, anche i Comuni di Ari, Giuliano Teatino e Roccamontepiano».

14/02/2009 10.25