Pedofilia: arrestato allenatore calcio nel pescarese

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1468

PESCARA. Un allenatore di calcio, di 62 anni, originario di Città Sant'Angelo è stato arrestato con l'accusa di pedofilia.


L'uomo avrebbe fatto leva sulle aspirazioni calcistiche di uno dei suoi allievi per fare richieste particolari. Ma proprio i racconti della giovane vittima avrebbero portato all'arresto.
Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, infatti, l'episodio di violenza sarebbe avvenuto a Caprara, nello spogliatoio del campo sportivo.
L'allenatore si sarebbe fatto toccare nelle parti intime da un 13enne, promettendogli un provino con un calciatore famoso.
Dopo qualche giorno, però, la vittima ha raccontato ai genitori quelle richieste così particolari.
I due, sconvolti, non ci avrebbero pensato su più di tanto e hanno subito sporto denuncia.
I fatti risalgono al periodo ottobre-novembre 2008.
I carabinieri hanno informato dei risultati dell'esito delle indagini la Procura di Pescara condotte dal pm Giampiero Di Florio.
Il magistrato, avvalendosi della collaborazione della polizia giudiziaria, ha fatto eseguire l'arresto. L'uomo, sposato, e' stato rinchiuso in carcere.
Non si sa al momento se questo episodio contestato possa essere l'unico o se anche qualche altro ragazzino sia stato molestato.
13/02/2009 10.44