Bagarre in aula. «Giunta assente non risponde alle interrogazioni»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

982

CHIETI. «Costretti ad abbandonare l'aula quale risposta alla arroganza e reticenza dell'amministrazione di centrosinistra ed in particolare della giunta».

I coordinamenti dei An, Fi e Udc denunciano una violazione del Regolamento del Consiglio e del diritto di controllo ed ispezione riconosciuta ai consiglieri comunali.
«Nonostante siano passati oltre tre mesi dalla iscrizione all'ordine del giorno del Consiglio di una interrogazione proposta dal consigliere Buracchio, riguardante la gestione della piscina comunale», spiegano i consiglieri, «ad oggi, nessuno, né sindaco, né assessore, si è degnato di dare risposta alle domande in essa contenute».
Così, stamattina, vista la presenza di interrogazioni depositate in data più recente, Buracchio ha denunciato «la grave omissione e violazione del regolamento» e ha chiesto l'intervento della presidenza del Consiglio per far sospendere i lavori.
Per la sospensione della seduta, hanno votato con la opposizione anche consiglieri di centrosinistra.
«Come se ciò non fosse già abbastanza», denuncia ancora il centrodestra «l'amministrazione di centrosinistra anche oggi ha tentato di eludere le richieste di informazioni formulate con le interrogazioni da parte nostra facendo mancare la presenza in aula dell'assessore competente».
I consiglieri protestano anche perché la seduta odierna era programmata da tempo: «la mancata presenza dell'assessore ai Lavori Pubblici», contestano, «non è stata sufficientemente motivata e, soprattutto, alla conferenza dei capigruppo partecipa un assessore pagato per fare da collegamento tra la giunta e il consiglio e che, in ragione di questo ruolo, avrebbe dovuto verificare la disponibilità dell'assessore a partecipare al convocando Consiglio».
A questo punto ai gruppi e consiglieri di opposizione proponenti le interrogazioni, non resta che sperare nella presenza, domani, nel Consiglio convocato in seconda convocazione, degli assessori delegati alla risposta dal sindaco.

09/02/2009 14.59