20 milioni di euro per la gestione del piccolo porto di Pineto

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2107

PINETO. Sarà pubblicato giovedì 12 febbraio il bando per la realizzazione e la gestione dell'approdo turistico e piccola pesca, con annesse strutture e infrastrutture, di Pineto.
L'amministrazione comunale in questi giorni ha ultimato tutte le procedure per arrivare alla pubblicazione del bando nell'ambito del sistema della Finanza di Progetto (Project Financing).
E' previsto un investimento di circa 20 milioni di euro. Il Comune comparteciperà alla realizzazione dell'opera con una somma pari a 2 milioni di euro.
Il progetto, redatto dall'ingegner Renato Marconi, prevede la costruzione in prossimità del Quartiere dei Poeti di un porto con un braccio massimo, quello nord, di 220 metri, oltre ad un segmento di darsena interna, raggiungendo una quota batimetrica sui 3 metri di profondità.
«Il progetto preliminare», spiega il vice sindaco Robert Verrocchio, delegato ai lavori pubblici, «individua ipotesi di interventi da realizzare con la creazione di viabilità, parcheggi, verde pubblico, piste ciclabili, attrezzature e attività correlate all'approdo turistico (amministrazione, torre di controllo, servizi commerciali, punto ristoro, centrale idrica, locali antincendio, depositi, officine). Tali ipotesi progettuali saranno da considerarsi tuttavia indicative e non vincolanti per il privato che potrà indicare e suggerire anche altre soluzioni».
Gli interventi sull'area in questione saranno disciplinati da specifica variante al piano regolare generale e subordinate all'ottenimento da parte del Comune della concessione demaniale marittima all'esito dell'individuazione dell'aggiudicatario.
Il programma di intervento prevede la realizzazione di 492 posti barca in acqua e 168 a secco. Il 20 per cento dei punti d'ormeggio dovrà essere ceduto al Comune senza alcun corrispettivo. Gli attracchi "comunali" saranno destinati a finalità istituzionali o alla successiva assegnazione a privati.
«Gli importi delle opere e degli interventi come indicati negli atti», ha spiegato l'assessore al demanio Enzo Nardi, «sono comunque da considerare presuntivi ed in ogni caso modificabili in ragione e per esigenze di equilibrio del piano economico-finanziario del promotore. Pertanto le proposte di importo diverso, fermo restando le caratteristiche generali come delineate dal Comune, saranno in ogni caso esaminate. E' un intervento che assume un valore importante per quanto riguarda lo sviluppo urbanistico ed economico della nostra città. Nel Quartiere dei Poeti verrà realizzato un ampio sottopasso per migliorare la viabilità. E' stata poi scelta questa zona con l'obiettivo di bloccare il trasporto verso sud della ghiaia da parte delle correnti marine».

09/02/2009 8.11