Quartiere dei fiori: gli inquilini delle case popolari diventeranno proprietari

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1834

PINETO. Hanno atteso quasi 30 anni ma finalmente si sta per coronare un sogno.


Gli abitanti del Quartiere dei Fiori di Pineto che risiedono negli appartamenti realizzati negli anni '80 a ridosso del centro cittadino, nelle vicinanze di Piazza Sant'Anna, diventeranno a tutti gli effetti proprietari degli alloggi che attualmente occupano.
A darne notizia è il vice sindaco Robert Verrocchio. «E' vero, è trascorso molto tempo», spiega il vice sindaco, «esattamente 28 lunghi anni. Ma ora i cittadini del Quartiere dei Fiori che risiedono in questi appartamenti avranno modo di diventare proprietari definitivi degli alloggi».
Si tratta di una questione risolta in maniera positiva e a favore di numerose famiglie. Il problema risale ai primi anni '80 quando il Comune di Pineto, attraverso un occupazione d'urgenza, su 19 lotti di proprietà della famiglia Caccianini, assegnò centinaia di appartamenti in regime di prima casa, dando una risposta concreta a tantissimi nuclei familiari.
«L'anomalia fu rappresentata dal fatto che lo stesso Comune», spiega l'assessore Verrocchio, «nel corso degli anni, non avendo mai acquisito la proprietà dei terreni, non ha potuto procedere con l'assegnazione alle singole famiglie del pieno diritto di proprietà. Questa vicenda è arrivata fortunatamente a un epilogo positivo, anche se ha creato purtroppo nel corso degli anni non pochi disagi alle stesse famiglie coinvolte nella questione. Si sono viste spesso negare anche un mutuo o un prestito in banca per via del fatto che la propria abitazione, pur realizzata con grossi sacrifici, non poteva essere offerta a garanzia del prestito stesso in quanto non figurava ancora nel quadro delle proprietà diretta. Altri disagi si erano registrati invece nei casi di vendita degli stessi appartamenti. In sostanza, non potevano essere ceduti sempre per via del cavillo relativo alla totale assenza di proprietà diretta dell'immobile».
Da pochi giorni, grazie ad una transazione ottenuta in occasione del piano di recupero urbanistico recentemente varato tra il Comune e la Cooperativa Casa Ipotetica, il responsabile Lavori Pubblici e Patrimonio del Comune di Pineto ha sottoscritto l'acquisizione delle aree della cosiddetta “Vecchia Zona Peep”.
«Nelle prossime settimane», conclude il vice sindaco, «verranno definite le documentazioni per ciascuna famiglia che diventerà a tutti gli effetti proprietaria dell'immobile occupato».

02/02/2009 10.06