Roseto ricorda Libero Pierantozzi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1323

ROSETO. È stato giornalista e dirigente politico del Pci, ha combattuto con il Corpo di Liberazione Nazionale e scritto articoli e saggi apparsi sulle colonne dell’Unità.


Libero Pierantozzi, detto Rorò, nato a Roseto il 2 aprile del 1922 sarà ricordato nella sua terra natale con una celebrazione a tappe promossa per sabato 31 gennaio 2009 dal Comune di Roseto degli Abruzzi, dalla Provincia di Teramo e dall'associazione Teramo Nostra.
La cerimonia è stata presentata ieri mattina nel corso di una conferenza stampa alla quale sono intervenuti il sindaco di Roseto Franco Di Bonaventura che di Libero Pierantozzi ha sottolineato «il messaggio del dialogo quale strumento per la costruzione di una società coesa».
L'assessore alla Cultura Sabatino Di Girolamo ha ricordato il padre Giovanni Pierantozzi «come ultimo sindaco di Montepagano», il presidente del Consiglio Provinciale Ugo Nori come «un punto di riferimento per i giovani e per questo va fatto conoscere alle nuove generazioni».
La commemorazione di sabato 31 avrà inizio alle 9.00 a Roseto, nella Sala del Consiglio Comunale con il saluto delle autorità e la Commemorazione di Giovanni Pierantozzi, Sindaco di Montepagano (1920 – 1922) e padre del giornalista Libero.
A tracciare il profilo umano e politico dei due personaggi sarà lo storico Egidio Marinaro. Alla commemorazione interverranno studenti del Liceo Saffo e dell'Istituto Tecnico Moretti di Roseto.
Alle 10.30 si terrà la cerimonia di intitolazione a Libero Pierantozzi, del parco cittadino attiguo a Piazza Ponno a cui seguirà un ricordo da parte del decano dei giornalisti abruzzesi Luigi Braccili.
La cerimonia proseguirà a Montepagano dove alle 11,30 si terrà l'intitolazione della sala del Museo della Cultura Materiale a Giovanni Pierantozzi.
Nel pomeriggio la commemorazione si sposterà a Teramo nella sala del Consiglio Provinciale. Dopo il saluto delle autorità alle ore 17.00, il Prof. Roberto Ricci ricorderà la figura di Libero Pierantozzi e al termine il Presidente di Teramo Nostra consegnerà una targa ai familiari.
30/01/2009 9.30