Consiglio comunale: sí agli indirizzi per le aree a vincolo decaduto

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1146

L'AQUILA. Il Consiglio comunale ha approvato la proposta di deliberazione riguardante gli atti di indirizzo per la revisione generale delle aree a vincolo decaduto.
Si tratta delle cosiddette "aree bianche" che, in assenza di una direttiva urbanistica da parte del Comune, venivano di volta in volta normate attraverso la nomina di un commissario ad acta.
La delibera ha avuto il via libera con 16 voti favorevoli. Si sono astenuti i consiglieri Enrico Perilli (Prc), Angelo Mancini (Idv), Giuseppe Bernardi e Giustino Masciocco (Sd).
«Si tratta di un atto importante – ha dichiarato l'assessore all'Urbanistica e vice sindaco Roberto Riga - dal momento che il Comune si riappropria, dopo 25 anni, della facoltà di decidere gli indirizzi urbanistici del suo territorio», stabilendo la destinazione da dare alle aree a vincolo decaduto e non lasciando che sia un commissario esterno a decidere su una materia così delicata e strategicamente importante.
«Grazie a questo provvedimento - ha proseguito Riga - il Comune si dota di uno strumento fondamentale ai fini della programmazione urbanistica e delle strategie di sviluppo future». L'assessore ha anche spiegato che l'atto d'indirizzo, che riguarda 4 milioni e mezzo di metri quadri di territorio, «contiene un'indicazione importante, con l'esclusione del contributo straordinario per interventi di edilizia residenziale fino a 220 metri quadri».
È stata invece rinviata, per decisione della stessa assise civica, la discussione sulla relazione della Commissione consiliare Garanzia e Controllo sul servizio di raccolta e smaltimento rifiuti da parte dell'Asm.

24/01/2009 11.42