Personale ausiliario scuole: esito negativo dall'incontro in Prefettura

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

751

L’AQUILA. Nessuna soluzione trovata ieri. I lavoratori in agitazione nei prossimi giorni.


Si è svolto ieri mattina il tentativo di conciliazione riguardante gli 80 collaboratori scolastici dipendenti dalla ditta Eporlux spa.
Presenti al tavolo, oltre ai rappresentanti della Ugl (Piero Peretti, Dino Cicerone e Roberto Bussolotti), il direttore amministrativo della Eporlux Giuseppina Perticone ed, in rappresentanza dell'Ufficio Scolastico Regionale, Di Persio e Nicolini.
La riunione, presieduta dal viceprefetto Duilio Pezzoli, ha evidenziato la volontà di tutte le parti a trovare una soluzione che possa garantire il recupero salariale ai dipendenti.
La Prefettura aquilana, che ben conosce la portata del problema, s'impegnerà a far presente al governo centrale la difficile situazione che si è venuta a creare a causa dell'esiguità dei fondi messi a disposizione per svolgere il servizio di pulizia, custodia e vigilanza nelle scuole.
I rappresentanti della Ugl hanno sottolineato, tra l'altro, che la riduzione delle ore apportata col nuovo anno comporta un'oggettiva difficoltà a garantire nelle scuole un adeguato servizio di vigilanza e di pulizia.
«Considerata l'assenza di riscontri concreti», hanno commentato i rappresentanti dell'Ugl, «abbiamo deciso di mantenere lo stato di agitazione del personale».
Di questa problematica, a breve, verranno investiti anche tutti gli Enti Locali.
Nei prossimi giorni i lavoratori si riuniranno in assemblea per decidere le prime azioni di lotta.

22/01/2009 7.59