Calcio. Pescara, De Cecco si aggiudica asta fallimentare

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

3980

PESCARA. La Delfino Pescara 1936 si è aggiudicata questa mattina all'asta la Pescara Calcio spa, dichiarata fallita lo scorso 19 dicembre.
Nella cancelleria del tribunale di Pescara, presa letteralmente d'assalto dai tifosi biancazzurri, è stata aperta l'unica busta pervenuta entro le ore 12.00 di ieri.
L'offerta del gruppo che fa capo all'imprenditore De Cecco è stata di 600 mila euro. Il curatore fallimentare Saverio Mancinelli unitamente al giudice delegato Anna Fortieri hanno aggiudicato provvisoriamente la Pescara Calcio, in attesa del termine perentorio ultimo del 30 gennaio, quando ci sarà l'aggiudicazione definitiva.
Fino a fine mese, infatti, sarà possibile riaprire l'asta con offerte al rialzo di almeno il 10%. All'asta erano presenti oltre a tutti i soci della Delfino Pescara, tra cui l'amministratore unico Debora Caldora, anche i calciatori Pomante, Stella e Felci.

20/01/2009 10.16