Crisi idrica, a Chieti chiesto intervento prefetto

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1054

CHIETI. Manca l'acqua a Chieti e sembra quasi di rivivere l'incubo estivo dei rubinetti a secco. Ma oggi la minoranza ha scritto al prefetto. Lunedì sospensione idrica dalle 8 alle 16
Ancora giornate senz'acqua per Chieti. Interruzioni improvvise a cui spesso i cittadini non sono preparati. Dopo le rassicurazioni dei mesi scorsi da parte di Aca e Comune, che adesso gestisce il servizio, la soluzione definitiva pare proprio non arrivare mai.
Ma ieri il capogruppo del gruppo misto al Comune di Chieti Enrico Bucci e il vice presidente del Consiglio comunale Umberto Di Primio (An) hanno inviato una nota al prefetto di Chieti.
I due lamentano la carenza d'acqua nel capoluogo e soprattutto il mancato preavviso alla popolazione circa le sospensioni del servizio idrico.
«Nonostante gli impegni assunti in sede istituzionale tra la signoria vostra e l'Aca - si legge nella nota - nella città di Chieti continua a mancare acqua senza idoneo preavviso alla popolazione. Chiediamo pertanto di conoscere - conclude la nota - quale azione istituzionale vorrà mettere in campo a tutela dei cittadini».
Intanto l'assessore ai Lavori Pubblici del Comune, Luigi Febo, ha inviato una nota per comunicare una ennesima interruzione del servizio lunedì prossimo dalle ore 8 alle ore 16.

Sarà sospesa l'erogazione di acqua potabile in via Pianella, borgo Marfisi, via Ricci, via delle Fornaci, viale Europa, via Aceto, via Quarantotti, via San Camillo De Lellis, via Pietro Falco, via Brigata Maiella, via Spatocco.
L'interruzione nelle ore del giorno creerà non pochi problemi ai cittadini che, a questo punto, dovranno prepararsi per sopportare l'emergenza.

17/01/2009 10.20