Pescara vecchia: con lo sviluppo sono arrivati il degrado e la delinquenza

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2433

 Pescara vecchia: con lo sviluppo sono arrivati il degrado e la delinquenza
PESCARA. Risse e arresti frequenti nella zona di Pescara Vecchia. Ma per i residenti delle zone vicine le cose non vanno di certo meglio. * IL QUESTORE CHIUDE IL LOCALE DELLA RISSA
«Siamo esasperati», racconta C.G., un nostro lettore che preferisce rimanere anonimo. «Le vie Colonna, dei Marrucini, Conte di Ruvo, dei Sabini, Dei Marsi, sono preda di chiunque in maniera del tutto arbitraria».
E si parla di «imbrattamenti dei muri, violazione di domicilio effettuate al fine di imbrattare, rotture di specchietti alle auto, rotture dei vetri ai portoni, spargimento incondizionato di bottiglie, cocci di vetro, bicchieri, lattine».
Una situazione divenuta insostenibile anche perché non pare migliorare. Va così sia d'estate che d'inverno, soprattutto nelle ore notturne fino a quando non fa giorno.
«Ci sono locali che non è chiaro se siano pubblici o privati.


E poi bar e pub sotto i condomini, dove risiedono anche bambini piccoli ed anziani, che mettono la musica "a palla", come dicono i giovani».
Ma si registrano anche episodi più gravi come le aggressioni dietro il parcheggio del vecchio tribunale da parte di tossici. Sempre lì. Sarebbero state numerose le segnalazioni ai vigili urbani e alle altre forze dell'ordine ma il fenomeno dopo anni persiste.
«L'ultima volta», racconta ancora il nostro lettore, «è accaduto a mia moglie. Un tossico le si è avvicinata e l'ha minacciata…ho chiamato subito i vigili che di tutta risposta mi hanno detto di fare un esposto. Invece di intervenire… mi dicono "faccia un esposto"?»
La strada più degradata è via dei Marrucini, appena 200 metri dove ormai i graffitari non vanno più perchè non c'e più spazio per imbrattare.
«Non c'è alcun tipo di controllo», denuncia ancora il lettore, «da parte della polizia municipale, dell' Ispettorato del Lavoro, di Asl, di Nas. Ma per essere onesti la polizia la vediamo di frequente».
Questione di civiltà e di rispetto delle regole. Anche il Comune non è riuscito ad arginare il fenomeno di degrado connesso allo sviluppo della zona. E oltre le promesse o gli slogan puntuali dopo ogni fatto di cronaca non si sono viste soluzioni.
16/01/2009 9.57






















[pagebreak]

IL QUESTORE CHIUDE IL LOCALE DELLA RISSA


PESCARA. Con decreto del Questore di Pescara, e' stata disposta la sospensione, per un periodo di 30 giorni, dell'attivita' del circolo privato "La Nuova Hostaria del Terzo Cerchio", di Pescara. Il provvedimento e' stato adottato a seguito dei fatti avvenuti nella notte di domenica scorsa, quando tra alcuni avventori del locale si e' originato un acceso contrasto degenerato, poi, all'esterno del locale, in una rissa nel corso della quale i partecipanti, che hanno riportato varie lesioni, sono stati arrestati dalla polizia.

16/01/2009 12.22