Afghanistan: morto militare pescarese per cause naturali

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2450

HERAT (AFGHANISTAN). Un militare del contingente italiano ad Herat, in Afghanistan, è morto oggi per cause naturali.


Si tratta, riferiscono al comando del contingente, del maresciallo di prima classe dell'Aeronautica Arnaldo Forcucci, 41 anni, di Popoli, deceduto nell'ospedale da campo della base italiana di Herat dove era stato portato dopo un arresto cardiorespiratorio che l'ha colpito al risveglio.
Per il sottufficiale non c'é stato niente da fare: la morte è sta constatata alle 6:30 locali.
Forcucci - che lascia la moglie ed una figlia - svolgeva l'incarico di sottufficiale addetto alle infrastrutture: nella base italiana 'Camp Arena' di Herat coordinava i vari lavori infrastrutturali «che consentono ai militari - spiegano al comando del contingente - di vivere in ambienti il più
possibile confortevoli. La sua opera era molto apprezzata da tutti i colleghi».
La salma è stata ricomposta nella cappella di Camp Arena dove gli amici potranno salutarlo per l'ultima volta, prima del rientro in Italia con un apposito volo dell'Aeronautica militare.
Il comandante e tutto il contingente italiano ad Herat esprimono il loro «profondo cordoglio ai familiari del collega scomparso».

15/01/2009 12.31