Una frana inquina il fiume Liri

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

748



L'AQUILA. Una pattuglia della Polizia Provinciale del Circondario di Avezzano, coordinata dal Capitano Antonio Febo, è intervenuta a seguito di un segnalazione di inquinamento delle acque del fiume Liri. La segnalazione è giunta dalla Polizia Provinciale di Frosinone che aveva notato la portata d'acqua farsi improvvisamente torbida.
A seguito di controlli che hanno interessato a ritroso il corso del fiume, si è scoperta una frana recente che ha riversato materiale inerte in un affluente del Liri, il rio Rosogno.
La Polizia Provinciale, avenddo scongiurato cause di inquinamento del fiume, ha provveduto ad interessare l'ufficio del Genio Civile Regionale che è competente per il caso. Gli agenti provinciali hanno comunque provveduto ai rilievi di rito e a definire le coordinate esatte dell'evento franoso, localizzato a 728 metri di altitudine, in territorio agricolo/montano tra la frazione di Rendinara, nel Comune di Morino e la frazione di Castronuovo nel Comune di San Vincenzo Valle Roveto.
E' sensato prevedere che alla frana attuale potrebbero seguire altri movimenti di terra adiacenti. Il rischio in cui si potrebbe incorrere è quello di una di una ostruzione del corso dell'affluente con conseguenze di natura idrogeologica nella zona. Per questo è stato allertato il competente livello regionale per gli interventi preventivi necessari.

15/01/2009 11.27