Reiss Romoli, «incontro positivo» questa mattina in Provincia

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

762

L’AQUILA. Si è svolto questa mattina presso la sede della Provincia di via S. Agostino l’incontro annunciato già i primi di dicembre fra la Provincia e i vertici della TILS e le organizzazioni sindacali.


«L'esito dell'incontro è stato positivo», ha commentato la presidente Pezzopane, «essendo riusciti ad ottenere dall'azienda una seconda proroga per l'avvio della mobilità, questa volta al 31 gennaio. Questi giorni però non dovranno trascorrere invano. La Regione dovrà farsi carico di accelerare le pratiche per l'erogazione dei fondi spettanti ad Abruzzo Engeneering per metterla nelle condizioni di potersi impegnare economicamente per il fitto degli immobili del campus di Coppito, attualmente in mano a TILS. E' l'obiettivo che rincorriamo da mesi per evitare la mobilità. Purtroppo le vicende che hanno colpito la Regione hanno allungato notevolmente i tempi. Ora il nuovo esecutivo deve recuperare in fretta il tempo perduto e sbloccare il procedimento amministrativo già avviato. L'impegno della Provincia sarà quello di sollecitazione costante nei confronti della Regione per arrivare ad una soluzione tempestiva, vista l'opportunità della ulteriore proroga».
Il rinvio al 7 gennaio dell'avvio della mobilità per i lavoratori aquilani della TILS, era stato ottenuto all'inizio del mese di dicembre a seguito di un incontro fra Provincia, Comune e sindacati.
Abruzzo Engeneering ha già deliberato lo scorso 8 dicembre l'opzione della stipula del contratto di locazione a seguito di un'assemblea dei soci a cui hanno partecipato la Presidente Pezzopane e l'Assessore Regionale Mamoud Srour.
La delibera consente ad Abruzzo Engineering di trasferirsi presso il campus della scuola ex Reiss Romoli, dove attualmente si trova anche la sede della sala operativa della Protezione Civile della Regione Abruzzo.
L'operazione consentirà, inoltre, l'insediamento della costituenda scuola ICT, il nuovo soggetto che avrà l'obiettivo di rilanciare la scuola di formazione.
«Ci auguriamo inoltre che nel frattempo la Regione si associ al lavoro fatto fin qui, per la costituzione in tempi rapidi del nuovo soggetto imprenditoriale, su cui lavoriamo da tempo», ha continuato la presidente. «Restiamo in attesa del necessario incontro chiesto da tempo al Ministro Scajola per parlare più in generale del futuro della nostra scuola di formazione. Dopo tutti gli sforzi fatti dalle istituzioni del territorio e dai sindacati per salvaguardare una struttura così importante per le telecomunicazioni e per l'occupazione futura, il Governo non può mandare tutto a monte per irresponsabilità ed inedia. Il Presidente Chiodi può svolgere un ruolo importante in questo».
L'incontro di oggi si è chiuso con la stipula di un verbale di accordo.
07/01/2009 12.18